Salute

Macchie nei polmoni un segno di cancro? Riconosci le cause, i sintomi e come superarli!

Le macchie nei polmoni visibili ai raggi X possono essere causate da molti fattori. Anche se sembra spaventoso, non devi preoccuparti troppo perché di solito è benigno o non è un segno di cancro.

In genere, questi punti sono più piccoli di tre 3 centimetri (cm) di diametro. Se un nodulo polmonare è canceroso, di solito è più grande di 3 cm o ha altre caratteristiche come una forma irregolare.

Per saperne di più sulle macchie nei polmoni dalle loro cause a come affrontarle, consulta le seguenti recensioni!

Riconoscere le macchie nei polmoni

Macchie nei polmoni o noduli polmonari è un piccolo tessuto nei polmoni che appare rotondo o come macchie bianche su una radiografia o una scansione del torace tomografia computerizzata (CT).

Poiché raramente causano sintomi, di solito vengono scoperti casualmente in 1 su 500 radiografie del torace eseguite per un'altra malattia non correlata, come una malattia respiratoria.

La maggior parte delle macchie o dei noduli sono più piccoli di 10 mm o delle dimensioni di una ciliegia. Macchie polmonari più grandi, o noduli situati vicino alle vie aeree, possono avere sintomi come tosse cronica, muco e saliva tinti di sangue, mancanza di respiro, febbre o respiro sibilante.

I punti identificati su una radiografia del torace di solito richiedono una valutazione aggiuntiva (follow-up o altri test) per determinare se sono dovuti a una malattia specifica.

Leggi anche: Attenzione al cancro ai polmoni: cause e fattori di rischio che devi conoscere

Cause di macchie nei polmoni

La causa di questi punti può essere dovuta a tessuto infiammato a causa di infezioni o tumori polmonari benigni. Segnalato da linea della saluteQuesto nodulo polmonare può essere causato da:

  • Infezioni batteriche, come tubercolosi e polmonite
  • Infezione fungina
  • Granulomi, che sono piccoli gruppi di cellule che crescono a causa dell'infiammazione
  • Malattie non trasmissibili che causano noduli non cancerosi, come la sarcoidosi e l'artrite reumatoide
  • Tumori cancerosi, come cancro ai polmoni, linfoma, sarcoma
  • Tumori metastatici che si diffondono da altre parti del corpo

Il rischio di cancro aumenta quando:

  • Grandi macchie o noduli
  • I noduli sembrano avere lobi o una superficie appuntita
  • Sei un fumatore attivo o un ex fumatore?
  • Avere una storia familiare di cancro ai polmoni
  • Sono stato esposto all'amianto
  • Avere una storia di broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO)
  • Più di 60 anni

Leggi anche: Conoscere le infezioni polmonari: cause, sintomi e trattamento

Diagnosi di macchie nei polmoni

Macchie o noduli nei polmoni possono essere eseguiti attraverso l'imaging a raggi X o la TAC. L'imaging, come una radiografia o una TAC, può determinare la dimensione, la forma e la posizione delle macchie polmonari.

Questo passaggio può aiutare il medico a determinare la causa e il successivo ciclo di trattamento a seconda della malattia di cui si soffre. Sebbene la maggior parte delle macchie polmonari non siano cancerose, è importante rilevarle precocemente.

Per possibili noduli polmonari benigni, il medico può suggerire una scansione TC per monitorare la crescita nel tempo come precauzione. Tuttavia, potrebbe essere necessaria una biopsia per determinare cosa sta causando le macchie nei polmoni.

Azioni in caso di diagnosi di cancro

Se il medico ritiene che le macchie nei polmoni siano cancerose, può ordinare più test.

I test diagnostici utilizzati per confermare o escludere il cancro includono:

  • Tomografia ad emissione di positroni (Scansione PET): questo test di imaging utilizza una molecola di glucosio radioattivo per determinare se le cellule che compongono il nodulo si stanno dividendo rapidamente.
  • Biopsia: il medico può ordinare una biopsia, soprattutto se i risultati della scansione PET sono inconcludenti. Durante questa procedura, un campione di tessuto viene rimosso dal nodulo. A volte questo viene fatto con una biopsia con ago inserita vicino o sul bordo del polmone attraverso la parete toracica.

Se un nodulo polmonare è canceroso, il medico determinerà il miglior trattamento in base allo stadio e al tipo di cancro.

Le opzioni di trattamento possono includere la radioterapia o la chemioterapia per uccidere e prevenire la diffusione delle cellule tumorali. Il trattamento può includere anche un intervento chirurgico per rimuovere il tumore.

Cosa fare?

Poiché spesso non causa sintomi, è una buona idea eseguire sempre controlli di routine, soprattutto per quelli di voi che non hanno mai avuto una scansione polmonare.

Controlli regolari possono monitorare la presenza e la crescita di macchie nei polmoni e consentire ai medici di intraprendere le azioni appropriate.

Lanciare Clinica di Cleveland, si consiglia di sottoporsi a una TAC una volta all'anno se:

  • Di età compresa tra 55-77 anni.
  • Non avere segni o sintomi di cancro ai polmoni.
  • Avere una storia di fumo di almeno 30"pacco anni“. (“pacco anni" significa il numero di pacchetti al giorno moltiplicato per il numero di anni in cui hai fumato, quindi fumare due pacchetti al giorno richiede solo 15 anni.)
  • Sei un fumatore o hai smesso di fumare negli ultimi 15 anni.
  • Hai una prescrizione medica scritta.

Nella maggior parte dei casi, i medici possono affermare con sicurezza che un punto non è un cancro se non aumenta di dimensioni e rimane piccolo per due anni. In questo caso non sono necessari ulteriori test.

Se il punto è canceroso e ce n'è solo uno, è probabile che sia ancora nelle prime fasi in cui il trattamento offre le migliori possibilità di cura.

Hai ulteriori domande sulle macchie sui polmoni? Si prega di chattare direttamente con il nostro medico per una consulenza. Per fare ciò, apri l'applicazione Grab, quindi seleziona la funzione Salute, oppure clicca direttamente qui.