Salute

Deve sapere, questi sono segni che il momento del parto si sta avvicinando

I segni di un parto imminente possono essere percepiti da ogni donna incinta in modo diverso. Questo è naturale perché ogni donna incinta ha condizioni diverse durante la gravidanza.

Questi segni possono essere avvertiti circa tre settimane prima della consegna prevista. Anche se non esiste un modo preciso per determinare quando partorire.

Tuttavia, almeno puoi conoscere i segni che il parto è imminente. Ecco la spiegazione!

Elenco dei segni in procinto di partorire

Se avverti contrazioni sempre più intense, potrebbe essere un segno che stai per partorire. Soprattutto se il liquido amniotico inizia a rompersi e a filtrare.

Non solo, ci sono molti altri segni che possono indicare che il processo lavorativo avrà luogo presto.

Ecco i segni e i sintomi del parto che devi conoscere:

1. Crampi e mal di schiena

I primi segni di voler partorire sono crampi e mal di schiena. Il dolore sarà più pronunciato nella parte bassa della schiena e nell'inguine.

Questi sono segni che il parto è imminente. I muscoli e le articolazioni del tuo corpo si allungheranno e si sposteranno in preparazione alla nascita.

2. Segni di voler dare alla luce una cervice ingrossata

Durante il parto, il corpo risponderà in vari modi. Uno è una cervice dilatata o aperta. Di solito questo accade pochi giorni o settimane prima della consegna.

Per controllare la dilatazione della cervice, puoi fare un esame interno con l'aiuto di esperti.

Tuttavia, se questo allargamento sembra lento, non devi preoccuparti. Devi sapere che ognuno vive condizioni diverse.

3. Le articolazioni si sentono allentate

La terza caratteristica del parto sono i cambiamenti nelle articolazioni. Durante la gravidanza, l'ormone relaxina rende i legamenti o le connessioni tra le ossa leggermente più allentate.

Puoi sentirlo dappertutto, specialmente nel bacino. L'allentamento delle articolazioni del bacino è il modo naturale del corpo di prepararsi al travaglio.

Leggi anche: Come calcolare l'età gestazionale che le mamme dovrebbero conoscere

4. Senti spesso il bisogno di urinare

Alla fine della gravidanza, la cosa che si avverte spesso è la voglia di urinare frequentemente, questa si sente spesso perché la testa del bambino è scesa nel bacino e ha fatto pressione sulla vescica.

Di solito la difficoltà di respirazione si riduce perché il feto non preme più il diaframma.

5. Lo scarico vaginale può anche essere un segno che stai per partorire

La caratteristica del prossimo parto è lo scarico delle secrezioni vaginali come le perdite vaginali.

Non sorprenderti quando trovi del muco che esce dalla cervice. Questo potrebbe essere un segno che il travaglio si sta avvicinando.

La pressione dalla testa del bambino fa sì che questo muco fuoriesca attraverso la vagina. A volte, questo denso scarico di muco è anche accompagnato da sangue.

Leggi anche: Lo scarico vaginale può essere un segno di parto, lo sai, imparalo qui!

6. Posizionare il bambino sul bacino

Nella tua prima gravidanza, sentirai il tuo bambino scendere nel bacino alcune settimane prima dell'inizio del travaglio. Ciò può verificarsi da due a quattro settimane prima del processo di consegna.

Mentre il tuo bambino scende nel bacino, potresti sentire più facile respirare. Inoltre, le mamme vanno spesso anche in bagno per urinare. Questo perché la testa del bambino che è scesa nel bacino farà pressione sulla vescica.

7. Rottura delle membrane, le caratteristiche generali del parto

Il prossimo segno di voler partorire è la rottura delle membrane. La rottura delle membrane o della membrana amniotica di solito indica che il travaglio è iniziato.

Di solito la madre sentirà il liquido uscire lentamente e si sentirà bagnata anche se non sta urinando.

Il liquido amniotico è solitamente inodore. Quindi, se ti senti così, recati subito alla struttura sanitaria più vicina per una visita.

Leggi anche: Il liquido amniotico si rompe prima che arrivi il travaglio? Questa è la causa e come superarla

Sintomi di rottura delle membrane durante il parto

La rottura delle membrane è uno dei segni che stai per partorire. Citazione da genitori, in alcune donne, le caratteristiche delle membrane rotte sono la pressione nell'area intorno al bacino accompagnata da piccoli "pop".

Ma questo non può essere usato come punto di riferimento. Questo perché molte donne non sentono nulla quando le loro acque si rompono. Altre caratteristiche delle membrane rotte che di solito sono vissute dalle donne in gravidanza sono:

  • Infiltrazioni d'acqua come la pipì "perdita"
  • A differenza della pipì, la "perdita" dovuta alla rottura delle membrane è più incontrollabile
  • Il liquido a volte è limpido e inodore
  • Liquido non appiccicoso

Leggi anche: Niente panico mamme, ecco come superare il baby blues

8. Segni di voler partorire con comparsa di contrazioni

Con l'avvicinarsi del giorno del parto, le contrazioni diventeranno più frequenti. Le contrazioni sono descritte come simili ai crampi mestruali. Nelle madri che stanno per partorire, le contrazioni possono essere accompagnate da una sensazione martellante, lancinante e ripetitiva.

Nell'ultimo trimestre di gravidanza, di solito puoi sentire contrazioni false o "Braxton Hicks". Queste contrazioni sono caratterizzate da una frequenza irregolare e possono essere alleviate cambiando posizione del corpo o camminando.

Nel frattempo, le contrazioni prima del travaglio sono generalmente caratterizzate da una frequenza regolare e sempre più forti. Per questo, è importante che le mamme registrino ogni contrazione che si sente nel corpo.

Se le contrazioni iniziano a verificarsi ogni meno di dieci minuti, dovresti essere pronto a visitare immediatamente un medico o un ospedale.

Leggi anche: Segni di false contrazioni: riconosci 6 segni a cui devi prestare attenzione

Il processo del parto

Citazione da linea della salute, Il processo di nascita è diviso in tre fasi. Ciò corrisponde all'apertura del travaglio che si verifica in sequenza da 1 a 10. Si prega di notare che il numero sull'apertura del travaglio indica la larghezza della cervice (bocca dell'utero) che si è aperta.

Ad esempio, una dilatazione di uno significa che la cervice è aperta di un centimetro. Il picco si sta aprendo 10, quando la cervice si è aperta in modo ottimale ed è pronta per partorire.

1. Prima fase

La prima fase è la fase più lunga, può verificarsi settimane, giorni o ore prima dell'inizio del travaglio.

In questa fase, le contrazioni diventeranno più forti. Le donne incinte di solito iniziano a visitare strutture sanitarie o ospedali per la maternità.

Questo periodo è ulteriormente suddiviso in tre fasi, vale a dire:

Travaglio precoce

In questa fase, la parete cervicale inizia ad assottigliarsi e si dilata da 1 a 4. Questa condizione può durare diverse ore o giorni. Entrando in questa fase, le donne incinte sperimenteranno mal di schiena, crampi e muco misto a sangue.

Lavoro attivo

Il travaglio attivo è caratterizzato dalla dilatazione della cervice fino a sette centimetri. In questo periodo, le donne incinte sperimenteranno l'apertura da 4 a 7. Le contrazioni diventano più forti perché il bambino uscirà presto.

Lavoro transitorio

La transizione lavorativa è la fase di punta dell'apertura del lavoro. In questo periodo, la cervice si dilata completamente fino a 10 centimetri. Le contrazioni possono essere molto dolorose per due o tre minuti. In questa fase, il personale medico è pronto per eseguire il processo di consegna.

Leggi anche: Il parto si avvicina? Riconosci 6 modi per innescare le contrazioni in modo naturale

2. Seconda fase

Dopo che la cervice è stata completamente aperta, le donne incinte sentiranno un forte impulso dall'interno. Sì, questo è il momento che stavi aspettando, ovvero la nascita del tuo amato bambino. I medici o il personale medico iniziano a guidare le mamme a praticare la respirazione per spingere.

Se la posizione del bambino è ancora nel bacino, il medico o il personale medico ordineranno di continuare a spingere. L'obiettivo è incoraggiare il futuro bambino a scendere immediatamente alla cervice.

In questa fase, la vagina si sentirà dolorante e potrebbe esserci una sensazione di bruciore. È molto importante rimanere rilassati e regolare la respirazione in modo che il bambino possa uscire il prima possibile. Questo è il motivo per cui si consiglia alle donne in gravidanza di iniziare a praticare la respirazione dal terzo trimestre.

Il picco del processo di parto può durare da pochi minuti a ore, a seconda delle condizioni del bambino e della madre.

3. Terza fase

La fase finale del processo di consegna è la rimozione della placenta dall'utero. Normalmente, la placenta uscirà da sola dopo la nascita del bambino. Contrazioni leggere aiuteranno a rilasciare la placenta dalla parete uterina nella vagina.

Dopo che la placenta è stata rimossa, il medico o il personale medico eseguiranno dei punti (episiotomia) per ripristinare la lesione cervicale che ha subito l'apertura del travaglio dall'inizio alla fine.

Posso partorire in casa?

Se i sintomi del parto si fanno sentire a casa, va bene partorire a casa?

Va bene finché c'è un professionista che accompagna, può essere un'ostetrica professionista certificata, un'ostetrica infermiera autorizzata o un'ostetrica naturopata.

A volte un professionista dell'assistenza chiamato doula assiste alle consegne a domicilio. Questi professionisti del parto lavorano anche nei centri di nascita.

I vantaggi del parto in casa

Molte donne si sentono rilassate e a proprio agio nel proprio ambiente domestico. Altri vantaggi includono:

  • Non devi preoccuparti di essere portato in ospedale durante il parto o portato a casa dopo la nascita del bambino
  • Avere un bambino in casa significa avere tutte le comodità di casa, comprese merende e un cambio di vestiti a portata di mano
  • Il recupero e il passaggio all'allattamento al seno possono essere facili perché l'ambiente è confortevole e familiare
  • La mamma può invitare chi vuole ad assistere al parto.
  • Molte donne si sentono più a loro agio con un parto in casa se hanno bisogno di urlare o emettere un suono.

Svantaggi del parto in casa

  • Se è necessario portare a casa un'assistenza speciale per il parto, come una vasca da parto, e prepararla in anticipo
  • Se la casa è molto remota o il tempo è brutto, potrebbe essere difficile per l'ostetrica arrivare a casa in tempo (anche se sarebbe difficile raggiungere l'ospedale in auto nelle stesse circostanze)
  • Se il piano del parto non si sviluppa normalmente, potrebbe essere necessario portarlo in ospedale
  • Alcune donne sono a disagio con il parto a domicilio, e questa non è una buona opzione a meno che la gravidanza non sia a basso rischio e la madre lo preferisca.

Consulta i tuoi problemi di salute e la tua famiglia attraverso il servizio Good Doctor 24/7. I nostri partner medici sono pronti a fornire soluzioni. Dai, scarica l'applicazione Good Doctor qui!