Salute

Broncospasmo

Il broncospasmo è una condizione medica che si verifica quando le vie aeree si restringono, causando difficoltà respiratorie. Quando ciò accade, il tuo petto si sentirà stretto e probabilmente tossirai frequentemente.

Se le tue vie aeree si restringono troppo, non sarai in grado di respirare abbastanza profondamente perché i livelli di ossigeno sono troppo bassi.

Conosciamo i dettagli delle informazioni su questo disturbo di salute, che vanno dalla comprensione, al trattamento e ad altre informazioni importanti.

Leggi anche: Varie cause di polmoni bagnati: dalle infezioni virali a quelle batteriche

Cos'è il broncospasmo?

Il broncospasmo è una contrazione anormale della muscolatura liscia dei bronchi, con conseguente restringimento acuto e ostruzione delle vie aeree. Una tosse con respiro sibilante generalizzato di solito indica questa condizione.

Il broncospasmo è la caratteristica principale dell'asma e della bronchite. Segnalato da linea della saluteQuando le vie aeree si restringono, è difficile che l'aria entri o esca dai polmoni.

Ciò limiterà automaticamente la quantità di ossigeno che entra nel sangue e la quantità di anidride carbonica che esce dal sangue.

Quali sono le cause del broncospasmo?

Alcune condizioni mediche, allergeni e farmaci possono causare broncospasmo. Ma in generale questa malattia è causata da diverse cose tra cui:

  1. Asma
  2. Malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO)
  3. Enfisema
  4. Bronchite cronica
  5. Infezioni virali, batteriche e fungine dei polmoni
  6. Fumo
  7. Inquinamento atmosferico o fumo
  8. Allergeni ambientali, come peli di animali domestici, polline, muffe e polvere
  9. Alcuni additivi alimentari e prodotti chimici
  10. Fumi di sostanze chimiche utilizzate nei prodotti per la pulizia e la fabbricazione
  11. Tempo freddo
  12. Anestesia generale, causa principalmente irritazione delle vie aeree
  13. Farmaci per fluidificare il sangue, come farmaci per la pressione sanguigna e farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS)
  14. Antibiotici.

Segnalazione da Medical News Today, anche se gli scienziati non sono del tutto sicuri, ma in alcune persone l'esercizio sembra causare anche broncospasmo.

Uno studio del 2014 che ha esaminato quasi 8.000 scolari francesi ha concluso che il broncospasmo indotto dall'esercizio sembra essere una condizione separata e indipendente dall'asma.

Chi è più a rischio di broncospasmo?

Le persone con asma, allergie e malattie polmonari hanno maggiori probabilità di sviluppare broncospasmo rispetto a quelle senza queste condizioni.

Lo stesso vale per i bambini piccoli e le persone di età superiore ai 65 anni.

Quali sono i sintomi e i segni del broncospasmo?

I segni di broncospasmo possono essere visti abbastanza chiaramente. Per quanto riguarda la gravità dei sintomi, dipende davvero da quanto le vie aeree si sono ristrette o da quanto il flusso d'aria è stato limitato.

I sintomi comuni di broncospasmo includono:

  • Dolore, senso di oppressione e senso di costrizione al petto e alla schiena
  • Difficoltà a prendere aria o respirare a sufficienza
  • Sibili o fischi durante l'inalazione
  • Tosse
  • Sensazione di stanchezza senza motivo apparente
  • Sentire le vertigini.

Leggi anche: Bisogna sapere! Ecco cosa succede ai polmoni quando vengono infettati da Corona

Quali sono le possibili complicanze del broncospasmo?

Un caso clinico di broncospasmo acuto con complicanze di un pneumotorace, riportato come riportato in un riassunto di riviste scientifiche su Science Direct.

Questa è una condizione medica che si verifica quando l'aria penetra nello spazio tra i polmoni e la parete toracica e spinge contro l'esterno del polmone provocandone il collasso.

Come trattare e trattare il broncospasmo?

Di seguito sono riportati alcuni dei passaggi di trattamento comuni adottati per trattare i problemi di salute del broncospasmo.

Trattamento del broncospasmo dal medico

Il trattamento del broncospasmo dal medico di solito inizia con farmaci per via inalatoria noti come beta2 agonisti a breve durata d'azione.

Ventolin o Proventil (albuterolo) sono farmaci comuni che possono essere utilizzati in caso di difficoltà respiratorie o mancanza di respiro. L'albuterolo stesso mira ad aiutare ad aprire le vie aeree per essere più aperte.

Se hai la pressione alta e usi beta-bloccanti come Lopressor (metoprololo) o Inderal (propanololo), dovresti parlarne con il tuo medico. Questo perché i farmaci bloccheranno alcuni degli effetti dell'albuterolo.

Ti sarà dato anche inalatore per aiutare a ritardare un'emergenza o per dare il tempo di consultare un medico se si hanno ripetuti episodi di broncospasmo.

Se soffri di ipossia e non sei in grado di mantenere i livelli di ossigeno nonostante abbia ricevuto ossigeno supplementare. I medici possono inserire un tubo di respirazione (noto come intubazione) per proteggere le vie aeree e mantenere livelli di ossigeno adeguati.

Come trattare il broncospasmo naturalmente a casa

Segnalando da Very Well Health, le tecniche di rieducazione respiratoria possono essere utili per ridurre il broncospasmo. Uno di questi è la tecnica di respirazione Buteyko che consiste nei seguenti passaggi:

  1. Diversi respiri brevi (attraverso il naso) per 10 secondi.
  2. Espira tutta l'aria dopo che sono trascorsi i 10 secondi.
  3. Pizzica il naso per evitare di inalare per 3-5 secondi (o finché non senti la prima sensazione di fame d'aria).
  4. Ripeti per alcuni minuti ogni giorno.

È stato riferito che le persone coinvolte nello studio hanno sperimentato un miglioramento della qualità della vita in relazione all'asma. Ci sono altre tecniche, come la tecnica di respirazione Papworth e l'esercizio Pink City Lung. Tuttavia, questo metodo non è così ben studiato come il metodo Buteyko

Lo yoga e l'agopuntura sono anche due terapie alternative che si dice siano usate per trattare il broncospasmo. Ma le informazioni sulla sua efficacia sono ancora limitate, sebbene alcune persone credano che aiuti a ridurre i sintomi correlati all'asma.

Quali sono i farmaci per il broncospasmo comunemente usati?

Il medico può trattare il broncospasmo con farmaci che allargano le vie aeree e aiutano a respirare più facilmente. Alcuni di questi includono:

Farmaci per il broncospasmo in farmacia

Di seguito è riportato un elenco dei tipi di farmaci comunemente prescritti dai medici e disponibili in farmacia per il trattamento del broncospasmo:

breve recitazione broncodilatatore

Questi farmaci sono usati per alleviare rapidamente i sintomi del broncospasmo. Inizia a lavorare per allargare le vie aeree in pochi minuti e gli effetti durano fino a quattro ore.

Lunga recitazione broncodilatatore

Questi farmaci mantengono aperte le vie aeree fino a 12 ore, ma impiegano più tempo per iniziare a lavorare.

Steroidi per inalazione

Questo farmaco riduce il gonfiore delle vie respiratorie. Puoi usarlo per il controllo a lungo termine del broncospasmo. Questo medicinale impiega anche più tempo per iniziare a funzionare rispetto a breve recitazione broncodilatatore.

Steroidi per via orale o endovenosa

Questo potrebbe essere necessario se il broncospasmo che stai riscontrando è già nella categoria dei sintomi gravi. Potrebbe anche essere necessario assumere antibiotici se i sintomi del broncospasmo indicano un'infezione batterica.

Rimedio naturale al broncospasmo

Ci sono molte erbe e oli essenziali che si pensa abbiano un effetto broncodilatatore o allarghino le vie aeree dei polmoni. Tuttavia, la ricerca che mostra gli effetti a lungo termine del consumo o dell'inalazione di queste cose è ancora molto limitata.

Pertanto, non si consiglia di utilizzare erbe e/o oli naturali come terapia alternativa per il broncospasmo, senza prima consultare il medico.

Quali sono i cibi e i tabù per le persone con broncospasmo?

Simile ad altri disturbi respiratori, si consiglia a chi soffre di broncospasmo di non mangiare i seguenti tipi di cibo:

  1. I solfiti sono un tipo di conservante che può peggiorare l'asma. Si trovano nell'uva, nella frutta secca, nei cibi in salamoia, nei gamberetti, nel succo di limone e lime in bottiglia.
  2. Alimenti che causano gas, come piselli, cavoli, bibite, cipolle e cibi fritti.
  3. I salicilati, sebbene rari, alcune persone con asma possono essere sensibili ai salicilati presenti nel caffè, nel tè e in alcune erbe e spezie.
  4. Allergeni comuni, inclusi latticini, crostacei e grano.

Come prevenire il broncospasmo?

Ecco alcune cose che puoi fare per prevenire il broncospasmo:

  1. Riscaldare per 5-10 minuti prima dell'esercizio e raffreddare per 5-10 minuti dopo.
  2. Se soffri di allergie, non allenarti quando il numero di pollini è alto.
  3. Bevi molta acqua durante il giorno per sciogliere il muco nel petto.
  4. Esercitati al chiuso nelle giornate molto fredde. Oppure indossa una sciarpa sul naso e sulla bocca quando esci.
  5. Se fumi, chiedi consiglio al tuo medico per aiutarti a smettere. Stai lontano da chi fuma.
  6. Se hai 65 anni o più, o hai malattie polmonari croniche o problemi al sistema immunitario, tieniti aggiornato con i vaccini pneumococcici e antinfluenzali.

Diagnosi di broncospasmo

Per diagnosticare il broncospasmo, puoi consultare uno specialista in pneumologia. Il medico ti chiederà informazioni sui tuoi sintomi e scoprirà se hai una storia di asma o allergie.

Quindi ascolteranno i tuoi polmoni mentre inspiri ed espiri. Potresti anche sottoporti a test di funzionalità polmonare per misurare quanto bene stanno funzionando i tuoi polmoni. Questi test possono includere:

Spirometria, diffusione polmonare e test del volume polmonare:

L'individuo inspira ed espira più volte con forza moderata e massima attraverso un tubo collegato a un computer.

Test di pulsossimetria:

Un dispositivo che misura la quantità di ossigeno nel sangue attaccato a un dito o a un orecchio.

Emogasanalisi arteriosa:

Vengono eseguiti esami del sangue per determinare i livelli di ossigeno e carbonio presenti.

Radiografia del torace e tomografia computerizzata (TC):

È possibile acquisire immagini del torace e dei polmoni per escludere infezioni o condizioni polmonari.

Leggi anche: Tosse costante? Attenzione, potrebbe essere un sintomo precoce di tubercolosi polmonare

Quando dovresti vedere un dottore?

Dovresti consultare immediatamente un medico, ogni volta che avverti un broncospasmo grave, in corso o fastidioso.

Se il flusso d'aria è gravemente disturbato, è necessario chiamare i servizi sanitari di emergenza o recarsi all'ospedale più vicino. Ulteriori motivi per parlare con un medico includono:

  1. Broncospasmo molto doloroso
  2. Attacchi che interferiscono con le attività quotidiane
  3. Attacchi che causano vertigini
  4. Attacchi che si verificano dopo aver inalato l'allergene
  5. L'attacco avvenuto senza una ragione apparente
  6. Attacchi che peggiorano o si verificano solo durante l'esercizio
  7. Tosse con muco, soprattutto se è scuro o scolorito
  8. Febbre e temperatura oltre 37,5°C
  9. Difficoltà significativa a prendere aria o respirare a sufficienza.

Fare i conti con il broncospasmo

Sperimentare il broncospasmo può essere molto spaventoso. La prima cosa che puoi fare per trattare il broncospasmo è ridurne l'insorgenza.

Se soffre di broncospasmo dovuto all'asma, un trattamento adeguato con inalatore o nebulizzatore A lungo termine ea breve termine aiuterà anche a evitare il prossimo verificarsi di broncospasmo.

Assicurati di controllare regolarmente la tua salute e la tua famiglia tramite Good Doctor 24/7. Scarica qui per consultare i nostri partner medici.