Salute

perdite vaginali

Lo scarico vaginale è una condizione comune che può colpire le donne di tutto il mondo. Sebbene generalmente questa condizione non sia una malattia grave, potrebbe essere che in alcune donne le perdite vaginali siano un segno di infezione.

Se si tratta di un'infezione, questa condizione può causare un odore di muco, prurito, causando una condizione spiacevole in alcune donne.

Cos'è la bianchezza?

Lo scarico vaginale è una condizione in cui c'è uno scarico di muco biancastro, giallastro o verdastro nella vagina. Questa può essere una condizione normale, ma può anche essere un segno di un'infezione o di un'altra condizione.

In condizioni normali, è utile per il corpo mantenere una vagina sana e pulire i microrganismi dannosi.

Inoltre, anche per rimuovere le cellule morte dal tratto riproduttivo, mantenere l'equilibrio chimico e mantenere la flessibilità dei muscoli vaginali.

Tuttavia, durante l'infezione, il muco apparirà in volumi maggiori e cambierà colore e avrà un odore sgradevole e pungente.

Questo scarico di muco può verificarsi in pochi mesi a un anno in condizioni normali. Lo scarico vaginale durante la gravidanza è normale fino a prima della nascita.

Leggi anche: Il prurito frequente può essere un segno di perdite vaginali, conosciamo la causa

Quali sono le cause delle perdite vaginali?

Ci sono diversi fattori che possono causare perdite vaginali nelle donne, tra cui:

  • Crescita batterica nella vagina
  • Squilibrio del pH vaginale
  • assunzione cibo spazzatura eccessivo
  • Consumo eccessivo di cibi grassi, piccanti e malsani
  • Squilibrio ormonale
  • Eccessiva indulgenza nell'attività sessuale
  • Seguire una dieta e uno stile di vita scorretti durante il ciclo mestruale
  • Non mantenere l'igiene vaginale
  • Consumo di alcol e fumo
  • Uso di antibiotici
  • Uso di pillole anticoncezionali
  • Soffre di diabete
  • Sistema immunitario indebolito, ad esempio in condizioni di malattia da HIV
  • C'è irritazione dentro o intorno alla vagina

Se si verifica un'infezione, è probabile che sia dovuta alla presenza dei seguenti microrganismi:

1. Fungo

Candida, un tipo di fungo che fa parte della normale flora della pelle umana ma può anche causare infezioni.

2. batteri Gardnerella

Questo microrganismo appartiene al tipo di batteri che si trovano normalmente nel tratto genitale femminile e che è la causa della vaginosi batterica.

3. Parassita Trichomonas

È un tipo di protozoi, un organismo costituito da una singola cellula. Questa infezione parassitaria spesso causa resistenza al trattamento.

Se si verifica una condizione di perdite vaginali, è necessario sottoporsi a una diagnosi clinica per scoprire la causa, il motivo per cui si verifica questa condizione. Conoscere la causa che appare può aiutare il medico a determinare il tipo appropriato di trattamento.

Il trattamento è generalmente finalizzato all'eliminazione della causa sottostante e di solito ti verranno somministrati anche farmaci antimicrobici dal medico.

Come superare e trattare le perdite vaginali?

Quando si verificano perdite vaginali pruriginose ed eccessive, è necessario superarle con i seguenti passaggi:

  1. Mantieni sempre pulita l'area genitale per mantenerla asciutta
  2. Non usare solo un detergente per genitali femminili. Dovresti chiedere immediatamente al medico il prodotto giusto
  3. Non è consigliabile utilizzare spray igienici, profumi o polveri nell'area genitale
  4. Consumo di yogurt
  5. Indossa pantaloni di cotone, evita pantaloni troppo stretti
  6. Dopo aver urinato, pulisci la vagina dalla parte anteriore a quella posteriore, in modo che i batteri non entrino nella vagina
  7. Se le perdite vaginali anormali durano più di una settimana, specialmente se accompagnate da piaghe, prurito, gonfiore, consultare immediatamente un medico

Quali sono i farmaci comunemente usati?

Ci sono diverse scelte di farmaci che puoi usare per trattare le perdite vaginali pruriginose, che vanno da quelle naturali a quelle mediche.

Rimedio naturale per il candore

Prima di decidere di sottoporsi a cure mediche, esistono diversi rimedi naturali che possono aiutare a ridurre o curare i sintomi delle perdite vaginali. I trattamenti che possono essere scelti includono:

1. Olio dell'albero del tè

Olio dell'albero del tè Ha forti proprietà antibatteriche e antimicotiche che possono aiutare a trattare le perdite vaginali odorose causate da batteri. Il trattamento può essere effettuato diluendo olio dell'albero del tè con un olio vettore come olio di cocco, mandorle dolci o olio d'oliva.

Secondo i risultati dello studio di chemioterapia sugli agenti antimicrobici, olio dell'albero del tè dimostrato di essere in grado di superare i disturbi di odore e prurito negli organi intimi.

2. Aglio

L'aglio ha forti proprietà antibatteriche ed è stato a lungo usato come rimedio casalingo per la vaginosi batterica.

Secondo una ricerca iraniana Red Crescent Med J nel 2014, ha dimostrato che l'assunzione di compresse di integratori di aglio potrebbe essere un'opzione per il trattamento della vaginosi batterica.

3. Yogurt

Lo yogurt è un probiotico naturale. Ciò significa che contiene molti batteri sani. Mangiare yogurt può aiutare a reintrodurre i batteri sani nel corpo.

Questo aiuta a creare una condizione batterica equilibrata nella vagina e può aiutare a combattere i batteri cattivi che provocano perdite vaginali pruriginose.

Leggi anche: Come affrontare correttamente le perdite vaginali anomale

Medicina imbiancata in farmacia

In condizioni normali, le perdite vaginali non richiedono cure mediche. Questa condizione può essere superata pulendo regolarmente l'area femminile e apportando adeguate modifiche allo stile di vita.

Mentre le condizioni anormali richiedono un trattamento medico per non interferire con le attività ed eliminare le condizioni di disagio causate dalle perdite vaginali.

Come prevenire le perdite vaginali?

Ci sono diversi consigli che puoi fare per prevenire le infezioni vaginali che possono causare perdite vaginali anormali, vale a dire:

1. Mantenere l'igiene vaginale

Puoi lavare regolarmente la tua vagina con sapone neutro e acqua pulita.

2. Prestare attenzione al contenuto del sapone per la pulizia vaginale

Attualmente, ci sono molti prodotti per la pulizia vaginale, ma devi prestare attenzione al contenuto. Non usare mai sapone con profumo e candeggina. Evita anche di fare il bagno con troppa schiuma per pulire la zona vaginale.

3. Pulisci l'area vaginale nella giusta direzione

Pulisci sempre l'area vaginale dalla parte anteriore a quella posteriore per evitare che i batteri entrino nella vagina e causino infezioni.

4. Scegli la biancheria intima giusta

Si consiglia di indossare biancheria intima di cotone al 100% ed evitare indumenti troppo stretti.

5. Fai controlli regolari

Forse questo ti suona ancora un tabù. Ma si consiglia vivamente di eseguire controlli di routine della salute vaginale, al fine di rilevare precocemente se ci sono infezioni o anomalie nell'area femminile.

Diagnosi ed esame delle perdite vaginali pruriginose

Il medico farà varie domande per aiutare a determinare la causa di questa condizione. Ciò include domande sull'uso di antibiotici, partner sessuali, sintomi della menopausa e del diabete e cambiamenti nella salute o nello stile di vita.

L'esame può essere effettuato anche osservando le condizioni del fluido che fuoriesce quando si verifica questa condizione, la seguente è una spiegazione:

1. Liquido marrone accompagnato da sangue

Questa condizione è causata da un ciclo mestruale irregolare. Questa condizione può essere un segno di un caso più grave come il cancro dell'utero o della cervice.

2. Liquido grigio o giallo

Se lo scarico vaginale pruriginoso è seguito da uno scarico di colore grigio o giallo, di solito è causato dalla gonorrea. Di solito questa condizione è seguita da altri sintomi come sanguinamento durante le mestruazioni e dolore pelvico.

3. Liquido giallo o verde con un odore pungente

Questa condizione è un segno di complicanze della malattiatricomoniasi. In questo caso, possono verificarsi molti altri sintomi, come dolore e prurito durante la minzione.

4. Liquido bianco, denso e maleodorante

Lo scarico pruriginoso seguito da uno scarico bianco, denso e maleodorante può essere un segno che c'è un'infezione da lievito nella vagina. Generalmente, la vagina avverte anche gonfiore, prurito e dolore durante i rapporti sessuali.

5. Liquido rosa

Generalmente, questo tipo di fluido si verifica dopo il parto di una donna.

6. Liquido bianco, grigio o giallo con un odore pungente

Questa malattia è solitamente causata da vaginosi batterica. Altri sintomi che possono attaccare qualcuno con questa condizione sono prurito, bruciore, arrossamento e gonfiore nell'area vaginale.

Questi sono alcuni punti importanti sulle perdite vaginali che dovresti sapere. Sebbene sia una condizione comune, le perdite vaginali pruriginose possono anche essere un segno di infezione negli organi riproduttivi.

Assicurati di controllare regolarmente la tua salute e quella della tua famiglia tramite Good Doctor 24/7. Prenditi cura della tua salute e di quella della tua famiglia con consultazioni regolari con i nostri partner medici. Scarica subito l'applicazione Good Doctor, fai clic su questo collegamento, OK!