Salute

Il feto maschio batte più lentamente del feto femminile? Leggi la spiegazione medica!

Alcune persone credono che la frequenza cardiaca fetale possa predire il sesso del feto nell'utero. Si ritiene che i medici siano in grado di determinare il sesso del feto dal primo trimestre prima che venga eseguita l'ecografia.

Di solito, una frequenza cardiaca lenta indica un ragazzo e una frequenza cardiaca più veloce indica una ragazza. Bene, per scoprire se è vero che la frequenza cardiaca fetale maschile è più lenta del feto femminile, diamo un'occhiata alla seguente spiegazione.

Leggi anche: È pericoloso avere allergie durante la gravidanza? Leggi più dettagli!

Quando inizia a svilupparsi il cuore fetale?

Riportando da What to Expect, nelle prime fasi il cuore fetale assomiglierà a un tubo rotante e diviso. Questi tubi alla fine formano il cuore e le valvole che si aprono e si chiudono per espellere il sangue dal cuore al corpo.

Infatti, entro la settimana 5 il tubo di solito inizia a battere spontaneamente anche se non puoi sentirlo. Durante le prime settimane, anche i vasi sanguigni precursori iniziano a formarsi nell'embrione.

A 6 settimane, il cuore del bambino ha iniziato a battere a 110 battiti al minuto. In sole due settimane, quel numero aumenterà da 150 a 170 battiti al minuto.

Con tutta questa crescita, potresti essere in grado di sentire il battito cardiaco del tuo bambino per la prima volta intorno alla nona o alla decima settimana di gravidanza.

È vero che il feto maschio ha una frequenza cardiaca più lenta rispetto al feto femmina?

Sono stati condotti numerosi studi per scoprire se è vero che la frequenza cardiaca del feto maschio è più lenta di quella dei feti femminili. Si prega di notare che il battito cardiaco del feto nell'utero può essere ascoltato sin dal primo trimestre di gravidanza.

La frequenza cardiaca media per i ragazzi nel primo trimestre era di 154,9 bpm (più o meno 22,8 bpm) e per le ragazze era di 151,7 bpm (più o meno 22,7 bpm).

In altre parole, non vi è alcuna differenza significativa tra la frequenza cardiaca fetale maschile e femminile durante l'inizio della gravidanza.

Ciò è rafforzato da uno studio del 2006, vale a dire: Non è stata trovata alcuna differenza significativa tra la frequenza cardiaca fetale maschile e femminile.

I ricercatori hanno preso le frequenze cardiache registrate su 477 ecografie durante il primo trimestre e le hanno confrontate con le ecografie durante il secondo trimestre.

Da questi studi si è concluso che la frequenza cardiaca fetale non è un'indicazione di genere.

Nel 2006, uno studio ha esaminato 332 frequenze cardiache fetali femminili e 323 maschi registrate durante il primo trimestre. Anche questi ricercatori non ho trovato una differenza significativa.

La spiegazione di alcuni di questi studi ha potuto confermare che la frequenza cardiaca dei feti maschi non è sempre più lenta dei feti femmine. Pertanto, il sesso del bambino nell'utero non può essere determinato dalle differenze nella frequenza cardiaca.

Quando si può conoscere il genere?

L'unico modo sicuro per scoprire il sesso di un bambino è aspettare che nasca. Tuttavia, di solito un operatore sanitario può fare le migliori previsioni durante un esame ecografico dopo 18 settimane.

Questa procedura utilizza onde sonore ad alta frequenza per scansionare l'addome e la cavità pelvica. Un operatore sanitario inizierà applicando un gel sull'addome dove funge da conduttore per le onde sonore.

Quindi, un dispositivo chiamato trasduttore verrà utilizzato per inviare onde sonore nell'utero. Queste onde sonore rimbalzano sulle ossa del bambino e vengono captate dal trasduttore.

L'apparecchiatura produce un'immagine in bianco e nero del feto e della placenta su uno schermo noto come ecografia.

Le donne incinte tendono a sottoporsi a un'ecografia tra la 18a e la 22a settimana di gravidanza. Questa scansione può aiutare il medico a determinare una serie di cose, tra cui:

  • Fissa l'ora della data di nascita del bambino
  • Scoprire se il bambino è gemelli o trigemini
  • Controllo della posizione della placenta
  • Fai attenzione ai segni di possibili complicazioni
  • Prevedi il sesso del bambino.

Tuttavia, l'accuratezza di queste previsioni può essere influenzata da molti fattori come lo stadio gestazionale e la posizione fetale. Il numero di ultrasuoni eseguiti durante la gravidanza dipenderà dall'operatore sanitario.

Secondo l'American Pregnancy Association (APA), i medici possono richiedere un'ecografia per una serie di motivi, tra cui:

Primo trimestre

Durante il primo trimestre, il medico può utilizzare gli ultrasuoni per confermare la gravidanza, controllare la frequenza cardiaca e determinare l'età gestazionale.

Secondo trimestre

Per il secondo trimestre, il medico può utilizzare gli ultrasuoni per diagnosticare malformazioni fetali, confermare gravidanze multiple e controllare il benessere del feto.

Terzo trimestre

Nel terzo trimestre di gravidanza, il medico può utilizzare gli ultrasuoni per controllare il movimento fetale, visualizzare la posizione del feto e identificare problemi uterini o pelvici.

Leggi anche: Alta pressione sanguigna durante la gravidanza: attenzione ai pericoli e agli effetti su madre e bambino

Assicurati di controllare regolarmente la tua salute e la tua famiglia tramite Good Doctor 24/7. Prenditi cura della tua salute e di quella della tua famiglia con consultazioni regolari con i nostri partner medici. Scarica subito l'applicazione Good Doctor, fai clic su questo collegamento, OK!