Salute

Questa è la dose di vitamina C necessaria per tosse e raffreddore

Entrando nella stagione delle piogge, il rischio di contrarre malattie come raffreddore e tosse è sicuramente più alto. Il freddo e la minore umidità fanno sì che il virus duri più a lungo, quindi è più attivo nell'attaccare il corpo.

Quando si verificano tosse e raffreddore, si dice spesso che la vitamina C aiuti ad alleviarli. Ma sai quali sono i veri benefici della vitamina C e quanto se ne dovrebbe consumare quando si ha la tosse e il raffreddore? Questa è la spiegazione scientifica.

Leggi anche: Mai guarire, conoscere le cause dei seguenti raffreddori prolungati

Benefici della vitamina C

La vitamina C è un'importante vitamina e antiossidante che il corpo usa per mantenerlo forte e sano.

Questo tipo di vitamina svolge un ruolo importante nel mantenimento di ossa, muscoli e vasi sanguigni. Non solo, la vitamina C aiuta anche la formazione del collagene e aiuta il corpo ad assorbire il ferro.

Naturalmente, puoi ottenere l'assunzione di vitamina C da frutta e verdura. Soprattutto su agrumi, fragole e altri tipi di agrumi. Inoltre, la vitamina C può essere consumata anche sotto forma di integratori alimentari come pillole o compresse masticabili.

L'effetto del consumo di vitamina C durante la tosse e il raffreddore

La ricerca sulla vitamina C per il trattamento della tosse e del raffreddore è ancora in corso. Tuttavia, i risultati della ricerca sono piuttosto contrastanti.

Questa scoperta ha avuto origine da Linus Pauling, che vinse il Premio Nobel negli anni '70, dopo aver trovato prove evidenti che la vitamina C riduce il raffreddore.

Tuttavia, Linus Pauling suggerisce una dose di 18 grammi o 18.000 mg al giorno per alleviare tosse e raffreddore. Ovviamente questo è un dibattito perché la dose menzionata è troppo alta.

Riportando dal sito web di Harvard, grandi dosi di vitamina C possono aiutare a ridurre la durata di un raffreddore.

Questo studio è stato condotto su persone attive come maratoneti, sciatori e truppe dell'esercito che si allenano faticosamente in una regione a clima freddo, vale a dire il subartico.

Il risultato, nelle persone attive, si stima che il consumo di 200 mg di vitamina C al giorno riduca della metà il rischio di contrarre l'influenza. Ma per il grande pubblico, l'assunzione giornaliera di vitamina C non ridurrà il rischio di raffreddore.

Lo studio ha anche scoperto che l'assunzione di almeno 200 mg di vitamina C al giorno potrebbe ridurre i sintomi dell'influenza dell'8% negli adulti e del 14% nei bambini.

Ma un altro studio dell'Università di Helsinki, in Finlandia, ha trovato qualcosa di diverso.

Nello studio è stato scoperto che il consumo di 6 grammi di vitamina C al giorno può ridurre la durata di tosse e raffreddore fino al 17%. Quindi il consumo di vitamina C fino a 8 grammi al giorno può ridurre la durata di tosse e raffreddore del 19 percento.

I ricercatori suggeriscono anche che il consumo di vitamina C dovrebbe essere fatto il prima possibile per essere più efficace. Se consumata dopo aver subito un forte raffreddore, la vitamina C non avrà alcun effetto sul corpo.

Leggi anche: Linee guida per farmaci per la tosse e il raffreddore dei bambini sicuri ed efficaci

Allora, qual è la dose per prendere la vitamina C in caso di tosse e raffreddore?

Come mostra la ricerca, dosi diverse possono produrre effetti diversi. Puoi consumare vitamina C da 200 mg a 8 grammi al giorno.

Ma tieni presente che dosi di vitamina C troppo elevate possono causare effetti collaterali nel corpo.

Ad esempio, nausea, diarrea, dolore addominale e possono interferire con i test della glicemia. Quindi non c'è bisogno di costringersi ad assumere dosi elevate di vitamina C perché la vitamina C non è l'unico modo per affrontare tosse e raffreddore.

In generale, una mancanza di vitamina C indebolirà il sistema immunitario e aumenterà il rischio di infezione. Ecco perché il suo consumo dovrebbe essere fatto regolarmente.

Secondo quanto riportato dal National Institute of Health, la dose giornaliera raccomandata di vitamina C è di 105,2 mg per gli uomini adulti e 83,6 mg al giorno per le donne adulte. Nel frattempo, per bambini e adolescenti di età compresa tra 1 e 18 anni, il dosaggio varia da 75,6 a 100 mg al giorno.

Leggi anche: 6 Semplici Modi per Prevenire Tosse e Raffreddore che sono Efficaci e Pratici

Altri alimenti che aiutano con tosse e raffreddore

Tosse e raffreddore di solito non richiedono farmaci perché vanno via da soli. Tuttavia, ci sono alcuni alimenti che possono aiutare il corpo ad affrontare tosse e raffreddore, come:

  • Alimenti con flavonoidi. I flavonoidi sono composti antiossidanti presenti in frutta e verdura. Questo composto è noto per ridurre il rischio di infezione delle vie respiratorie, quindi è buono per il consumo durante la tosse e il raffreddore.
  • Aglio. Questa spezia da cucina contiene diversi composti antimicrobici che possono aiutare a combattere le infezioni respiratorie. Il suo consumo è consigliato a chi soffre di tosse e raffreddore.
  • Zinco. Il consumo di pastiglie di zinco nelle prime 24 ore dopo l'insorgenza di tosse e raffreddore è più efficace nel ridurre la durata della malattia. Tuttavia, lo zinco ha effetti collaterali sotto forma di cattivo gusto in bocca. Anche il dosaggio deve essere confermato.

L'assunzione di vitamina C dovrebbe essere effettuata regolarmente. Non solo se esposto a tosse e raffreddore. Sebbene non riduca il rischio di contrarre tosse e raffreddore, il consumo regolare di vitamina C può accelerare il recupero e ridurre la gravità dei sintomi dell'influenza.

Dati gli effetti collaterali spiacevoli, consulta il tuo medico per assicurarti la giusta dose di vitamina C quando hai a che fare con tosse e raffreddore.

Consulta i tuoi problemi di salute e la tua famiglia attraverso il servizio Good Doctor 24/7. I nostri partner medici sono pronti a fornire soluzioni. Dai, scarica l'applicazione Good Doctor qui!