Salute

Vertigini durante il digiuno? Niente panico, fai queste 4 cose!

La maggior parte delle persone deve spesso provare vertigini durante il digiuno. Tuttavia, è normale o è un segno che qualcuno soffre di una certa malattia?

Le vertigini sono una condizione che è spesso vissuta da una persona. In casi estremi, le vertigini possono persino farti svenire. Non solo, le nostre attività possono essere interrotte perché non siamo in condizioni ottimali.

Cosa provoca vertigini durante il digiuno?

Vertigini è un termine usato per descrivere varie sensazioni come sentirsi svenire, deboli e instabili. Le vertigini non sono una malattia, ma un sintomo di vari disturbi.

Se ti sei mai sentito stordito come girare in modo incontrollabile, allora è possibile che questa condizione sia vertigine.

Le vertigini possono essere causate da emicrania, cinetosi, consumo di alcol, alcuni farmaci, nonché disturbi dell'orecchio interno in cui l'equilibrio è regolato.

Alcune altre condizioni che possono causare vertigini includono:

  • Improvviso calo della pressione sanguigna
  • Malattia del muscolo cardiaco
  • Disturbi d'ansia (disturbi d'ansia)
  • Anemia o mancanza di sangue
  • Basso livello di zucchero nel sangue (ipoglicemia)
  • Disidratazione
  • Fatica

In rari casi, le vertigini possono essere causate da ictus, tumore maligno o altri disturbi cerebrali.

Quando digiuniamo, siamo tenuti a sopportare la sete fino al momento della rottura del digiuno. Questo è ciò che provoca vertigini durante il digiuno, vale a dire a causa della mancanza di assunzione di liquidi che entrano nel corpo.

Pertanto, si consiglia vivamente di soddisfare i fluidi corporei bevendo 8 bicchieri d'acqua o più all'alba, interrompendo il digiuno o di notte.

La principale causa di vertigini durante il digiuno di solito non è grave. Al momento del digiuno le vertigini sono una cosa naturale. Tuttavia, se durante il digiuno provi vertigini insopportabili al punto da farti venire voglia di svenire, dovresti contattare immediatamente il medico.

Come affrontare le vertigini durante il digiuno?

Ci sono vari modi che possiamo fare per superare le vertigini durante il digiuno. Ecco alcuni modi per evitare le vertigini durante il digiuno.

1. Soddisfa il tuo apporto nutrizionale e bevi abbastanza acqua a sahur

Secondo l'Università del Maryland Medical Center (UMMC),Alcuni alimenti possono aiutare a prevenire o ridurre le vertigini solitamente associate a un basso livello di zucchero nel sangue.

Cibi come il pesce ricco di omega-3, il pane integrale, le patate lesse, sono ottimi per combattere le vertigini. Non solo, frutta come anguria, ananas, datteri, verdure come spinaci e cetrioli possono essere consumati anche quando si hanno le vertigini durante il digiuno.

Non solo l'assunzione di cibo a cui bisogna prestare attenzione, va considerata anche l'assunzione di acqua che entra nell'organismo, così da evitare la disidratazione che provoca vertigini durante il digiuno.

Durante il digiuno, dovresti consumare 8,5-13 bicchieri d'acqua (2-3 litri d'acqua) per soddisfare l'assunzione di liquidi nel corpo.

2. Prendi multivitaminici per rimanere in salute

Durante il digiuno, le calorie che entrano nel corpo sono limitate perché non ci è permesso mangiare cibo fino al momento dell'interruzione del digiuno, non solo, i nutrienti importanti nel corpo possono essere ridotti.

Pertanto, dovresti assumere un multivitaminico per aggiungere sostanze nutritive al corpo. Durante il digiuno, il corpo di solito ha bisogno di nutrienti contenuti nelle vitamine B12, D e magnesio.

Secondo il National Institute of Health (NIH), bassi livelli di nutrienti nel sangue possono causare vertigini durante il digiuno, affaticamento, mancanza di equilibrio e anemia. Per questo, il consumo di vitamine può superare questo.

3. Fai meditazione per ridurre lo stress

Le vertigini durante il digiuno possono anche essere causate da uno stress eccessivo. La meditazione è un modo che può essere fatto durante il digiuno per ridurre lo stress.

Fai almeno 15-20 minuti di meditazione ogni giorno sedendoti in silenzio mentre respiri lentamente.

Inoltre, puoi anche fare attività come leggere e ascoltare musica per mantenere la mente calma.

4. Vertigini durante il digiuno? Abbastanza riposo!

La mancanza di sonno e riposo è anche la causa del corpo che sperimenta una reazione vertiginosa durante il digiuno.

Cerca di andare a letto prima la sera o puoi anche fare un pisolino di 20-30 minuti per riposare. Ma non dormire troppo a lungo, perché può effettivamente causare vertigini.

I modi sopra che puoi fare per superare le vertigini. Tuttavia, se hai eseguito tutti questi metodi e hai ancora le vertigini, dovresti consultare immediatamente un medico per ulteriori trattamenti.

Ci sono benefici del digiuno per la salute?

Spiegazione della pagina di avvio linea della saluteIl digiuno, infatti, è una pratica che risale a secoli fa e riveste un ruolo centrale in molte culture e religioni.

Definito come astinenza da tutti o alcuni cibi e bevande per un periodo di tempo. In generale, la maggior parte dei tipi di digiuno viene eseguita per 24-72 ore.

Devi sapere che se fatto nel modo giusto, il digiuno ha dimostrato di avere molti benefici per la salute, dalla perdita di peso a una migliore funzione cerebrale.

Ecco 6 benefici per la salute del digiuno:

1. Controlla la glicemia

Il digiuno può migliorare il controllo della glicemia, che è particolarmente utile per le persone a rischio di diabete. In effetti, 10 persone con diabete di tipo 2 hanno mostrato che il digiuno a breve termine ha abbassato significativamente i livelli di zucchero nel sangue.

Il digiuno limita anche l'apporto calorico nel ridurre la resistenza all'insulina. La ridotta resistenza all'insulina può aumentare la sensibilità del corpo all'insulina, permettendogli di trasportare il glucosio dal flusso sanguigno alle cellule in modo più efficiente.

Insieme ai potenziali effetti ipoglicemizzanti del digiuno, può aiutare a mantenere stabile la glicemia, prevenendo picchi e cali dei livelli di zucchero nel sangue.

2. Rafforza il sistema immunitario e previene l'infiammazione

Sebbene l'infiammazione acuta sia un normale processo immunitario utilizzato per combattere le infezioni, l'infiammazione cronica può avere gravi conseguenze per la salute.

La ricerca suggerisce che l'infiammazione può essere coinvolta nello sviluppo di condizioni croniche, come malattie cardiache, cancro e artrite reumatoide.

Il digiuno può aiutare a ridurre i livelli di infiammazione e aiutare a migliorare la salute. L'effetto è lo stesso quando le persone digiunano per 12 ore al giorno per un mese.

3. Migliora la salute del cuore

Le malattie cardiache sono considerate la principale causa di morte in tutto il mondo, rappresentando circa il 31,5% dei decessi a livello globale. Cambiare la dieta e lo stile di vita è uno dei modi più efficaci per ridurre il rischio di malattie cardiache.

Diversi studi hanno scoperto che incorporare il digiuno in una routine può essere particolarmente utile quando si tratta di salute del cuore.

È stato riscontrato che 8 settimane di digiuno hanno ridotto i livelli di colesterolo LDL "cattivo" e di trigliceridi nel sangue rispettivamente del 25% e del 32%.

Un altro studio riportato da linea della salute, in 110 adulti obesi ha mostrato che il digiuno per tre settimane sotto controllo medico ha abbassato significativamente la pressione sanguigna, così come i livelli di trigliceridi nel sangue, colesterolo totale e colesterolo “cattivo” LDL.

Inoltre, uno studio su 4.629 persone ha collegato il digiuno a un minor rischio di malattia coronarica, nonché a un rischio molto più basso di diabete, che è un importante fattore di rischio per le malattie cardiache.

4. Migliora la funzione cerebrale e previene i disturbi neurodegenerativi

Come spiegato in precedenza che il digiuno può aiutare a ridurre l'infiammazione, il digiuno può anche aiutare a prevenire i disturbi neurodegenerativi.

In particolare, gli studi sugli animali hanno dimostrato che il digiuno può proteggere e migliorare gli esiti per condizioni come l'Alzheimer e il morbo di Parkinson. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per valutare gli effetti del digiuno sulla funzione cerebrale negli esseri umani.

5. Aiuta a perdere peso

Molte persone seguono una dieta digiunando per perdere peso velocemente.

In teoria, l'astensione da tutti o da alcuni cibi e bevande ridurrà l'apporto calorico complessivo. Questo metodo può infatti portare a un aumento della perdita di peso nel tempo.

Inoltre, il digiuno a breve termine può aumentare il metabolismo aumentando i livelli del neurotrasmettitore noradrenalina, che può favorire la perdita di peso.

In effetti, il digiuno durante il giorno può ridurre il peso corporeo fino al 9% e ridurre significativamente il grasso corporeo in 12-24 settimane. Il digiuno è risultato essere più efficace della restrizione calorica nell'aumentare la perdita di grasso mantenendo il tessuto muscolare.

6. Aumentare la secrezione dell'ormone della crescita

L'ormone della crescita umano (HGH) è un tipo di ormone proteico importante per molti aspetti della salute. In effetti, questo ormone è coinvolto nella crescita, nel metabolismo, nella perdita di peso e nella forza muscolare.

Diversi studi hanno scoperto che il digiuno può aumentare naturalmente i livelli di HGH. Inoltre, il digiuno può aiutare a mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue e di insulina durante il giorno, il che può ottimizzare ulteriormente i livelli di HGH.

Suggerimenti per mantenere il corpo sano durante il digiuno

Il mese sacro del Ramadan è un mese speciale dell'anno per i musulmani di tutto il mondo.

Ci sono diversi tipi di musulmani e diverse tradizioni all'interno della religione. Quando si tratta di Ramadan, il digiuno è un rituale condiviso da quasi tutti.

Il digiuno durante il Ramadan implica non mangiare o bere acqua tra l'alba e il tramonto per tutto il mese. Tuttavia, per rimanere in salute durante una giornata di digiuno, segui questi suggerimenti:

Non perdere sahur

Ci sono solo due opportunità per mangiare durante il Ramadan: la mattina prima dell'alba (sahur) e la sera dopo il tramonto (iftar).

Ma molte persone in realtà saltano il tempo per il sahur perché è difficile avere appetito al mattino. Anche se ci sono vari effetti negativi sulla salute se salti troppo spesso il sahur.

Le scelte alimentari che mangi all'alba influenzeranno la tua energia durante il giorno.

Spesso le persone si rivolgono ai carboidrati per tenere a bada la fame durante il digiuno. Ma ci sono altre alternative alimentari, ovvero cereali integrali combinati con grassi sani e proteine ​​e frutta e verdura.

Rimani idratato

L'acqua potabile è molto importante e ha molti benefici per la salute. Non bere abbastanza acqua può portare al cattivo umore e aumentare l'affaticamento e la disidratazione durante il digiuno.

Il mantenimento dell'assunzione di acqua può anche aiutare a gestire le condizioni di salute croniche e svolgere un ruolo nella prevenzione e nel trattamento di mal di testa, emicrania, calcoli renali e costipazione, oltre a mantenere la pressione sanguigna.

Comprendi bene le condizioni di salute

Avere una condizione medica cronica non significa che non puoi digiunare. Ciò significa che è importante pianificare e apportare modifiche durante il digiuno.

Lanciare linea della saluteLe persone con condizioni mediche generali come diabete e ipertensione possono ancora digiunare finché la loro condizione è stabile e sotto controllo.

Tuttavia, dovranno monitorare da vicino la glicemia e la pressione sanguigna, garantire un'adeguata idratazione e regolare i tempi del loro farmaco.

Se il digiuno non va di pari passo con la salute durante il Ramadan, non c'è motivo di preoccuparsi. Il Ramadan può ancora essere rispettato rompendo il digiuno in seguito o tramite l'elemosina.

Prenditi cura della tua salute e di quella della tua famiglia con consultazioni regolari con i nostri partner medici. Scarica subito l'applicazione Good Doctor, fai clic su questo collegamento, OK!