Salute

8 caratteristiche del cancro ai linfonodi, lo sapevi?

Il cancro del linfonodo o il linfoma è un cancro che si sviluppa nel tessuto linfonodale o nei linfonodi. Quindi, quali sono le caratteristiche del cancro dei linfonodi che devi conoscere?

Il tessuto linfonodale comprende il sistema linfatico e immunitario.

Sintomi del cancro ai linfonodi

I sintomi sono molti, ma il più facilmente osservabile è la comparsa di noduli in diverse aree linfonodali, come il collo, l'ascella o l'inguine senza dolore.

Sfortunatamente, la maggior parte delle persone con questa malattia si rende conto solo dopo essere entrata in uno stadio avanzato. Questa condizione può certamente influenzare il processo di trattamento.

Pertanto, riconoscere le caratteristiche del cancro dei linfonodi il prima possibile:

Linfonodi ingrossati

Il gonfiore nell'area dei linfonodi è uno dei segni. Foto: Shutterstock.com

Il sintomo più comune del cancro dei linfonodi è il gonfiore o un nodulo sotto l'ascella, il collo o l'area inguinale.

Questi linfonodi funzionano come il nostro sistema immunitario per combattere le infezioni nel corpo contro virus, batteri o altre cause.

Le cellule tumorali non sono l'unica causa di linfonodi ingrossati. In genere, anche altre malattie infettive possono causare linfonodi ingrossati, come l'infiammazione delle tonsille, le infezioni batteriche o virali o l'infiammazione dei denti.

Fondamentalmente, la caratteristica principale del cancro del linfoma è che c'è un ingrossamento o gonfiore di uno o più linfonodi, che di solito non è accompagnato da dolore. Più spesso sul lato dell'ascella, sul collo o all'inguine.

Tuttavia, è necessario un altro esame di follow-up per assicurarsi che questo sia un sintomo di cancro o meno, in particolare con l'aiuto di una biopsia.

Leggi anche: Come perdere peso in modo sicuro ed efficace, vuoi provarlo?

Stanco in fretta come una delle caratteristiche del cancro dei linfonodi

Stanco in fretta ultimamente? Potrebbero essere segni di cancro ai linfonodi. Foto: Shutterstock.com

Il cancro dei linfonodi provoca una diminuzione dell'immunità. Di conseguenza, i pazienti spesso si sentono stanchi. Di solito caratterizzato da respiro affannoso o difficoltà a respirare durante le routine quotidiane.

Drastica perdita di peso

Le cellule tumorali che attaccano i linfonodi continueranno a divorare il corpo del malato, uno dei quali è l'assunzione di sostanze nutritive dal corpo.

Nel tempo il corpo manca di nutrienti essenziali, con conseguente drastica perdita di peso. Anche il corpo si sentirà debole.

Fai attenzione alla perdita di peso dal 5% in un mese al 10% in 6 mesi. Consultare immediatamente un medico quando si verifica una perdita di peso innaturale come questa.

Le caratteristiche del cancro linfonodale sono:emma con i brividi

La febbre è uno dei sintomi del cancro ai linfonodi. Foto: Shutterstock.com

Quasi tutte le malattie causano sintomi di febbre. Di solito le persone con cancro ai linfonodi hanno la febbre non troppo alta, intorno ai 37 gradi Celsius, o mai superiore ai 38 gradi Celsius.

La temperatura corporea aumenta a causa dell'attacco delle cellule tumorali che stimolano il termostato e l'ipotalamo. La stimolazione del termostato provoca una sensazione di freddo nel corpo.

Ecco perché la febbre causata dal cancro è accompagnata da brividi. I sintomi della febbre da cancro ai linfonodi vanno e vengono.

Leggi anche: La diffusione dell'infezione da leptospirosi e come prevenirla

Suda spesso di notte

I pazienti con cancro ai linfonodi sperimenteranno sintomi, come sudorazione ogni notte. Il sudore di solito può essere estremo anche se l'aria è fredda.

Questa sudorazione non è dovuta all'attività, ma alla risposta dell'organismo in risposta a un aumento della temperatura corporea, nonché a una risposta agli ormoni e alle proteine ​​anomale prodotte dal linfoma.

I sintomi del cancro dei linfonodi includono: perdita di appetito

Fai attenzione anche al tuo appetito ultimamente, sì. Foto: Shutterstock.com

Generalmente, i pazienti con cancro ai linfonodi perderanno l'appetito. Ciò è dovuto al cancro stesso o all'influenza dei farmaci consumati dal paziente.

I farmaci antitumorali hanno effetti collaterali, uno dei quali colpisce il senso del gusto.

Di solito le persone con cancro sperimentano anche disturbi digestivi, come nausea, vomito, gonfiore o diarrea. Questa condizione può far perdere l'appetito a una persona.

Sentirsi sazi in fretta

Se appare un nodulo nell'area addominale, di solito compaiono questi sintomi. I pazienti con linfoma non-Hodgkin di tipo linfoma si sentiranno sazi rapidamente nel bel mezzo del consumo di cibo.

Questo perché i muscoli dello stomaco hanno difficoltà a spingere il cibo nell'intestino. Questa condizione richiede che il paziente si sottoponga a una scansione TC per confermare la situazione.

Leggi anche: Riconoscere le malattie autoimmuni: cause, sintomi e trattamento

Le caratteristiche del cancro linfonodale sono: meno globuli rossi

Le cellule tumorali linfatiche assorbono molti globuli rossi, con conseguente mancanza di emoglobina nel corpo. Se il cancro è grave e attacca gli organi interni, questa condizione può causare sanguinamento.

Il sanguinamento provoca una diminuzione del ferro nel sangue, gradualmente i globuli rossi diminuiscono drasticamente.

Quindi, se si verificano alcune delle caratteristiche del cancro dei linfonodi di cui sopra, è necessario consultare il proprio medico.

È necessario eseguire un esame per determinare se le caratteristiche del cancro dei linfonodi sono vere o meno e per ottenere il trattamento il prima possibile.

E le altre caratteristiche del cancro alla tiroide?

Il cancro della tiroide di solito non causa alcun segno o sintomo all'inizio della malattia. Tuttavia, anche le caratteristiche del cancro alla tiroide si sono sviluppate e variano a seconda del tipo.

Alcuni dei sintomi del cancro alla tiroide, come tosse, difficoltà a deglutire, ingrossamento della tiroide, voce rauca o variabile, collo gonfio e noduli o noduli tiroidei.

Quando si verificano questi sintomi, è meglio consultare immediatamente per poter diagnosticare la malattia il prima possibile. La diagnosi precoce può aiutare la malattia a guarire prima che peggiori e causi altre complicazioni pericolose.

Cause del cancro alla tiroide

Il cancro della tiroide si verifica quando ci sono cambiamenti nel DNA nelle cellule tiroidee che le fanno crescere in modo incontrollato e producono grumi. Di solito, non è chiaro cosa abbia causato il cambiamento, ma ci sono diversi fattori scatenanti, come ad esempio:

  • Altre condizioni della tiroide, come una tiroide infiammata o una tiroidite.
  • Avere una storia familiare di cancro alla tiroide.
  • Esposizione a radiazioni durante l'infanzia, come la radioterapia.
  • Essere obesi o in sovrappeso.
  • Una condizione intestinale chiamata poliposi adenomatosa familiare o FAP.
  • L'acromegalia è una condizione rara in cui il corpo produce troppo ormone della crescita.

Inoltre, ci sono altri fattori che possono aumentare il rischio di cancro alla tiroide. Alcuni dei fattori di rischio in questione, vale a dire il genere o più spesso si verificano nelle donne e alcune sindromi genetiche ereditarie.

I medici non sono sicuri di cosa causi la maggior parte dei casi di tiroide. Pertanto, non esiste un modo efficace per prevenire il cancro alla tiroide nelle persone a rischio di sviluppare il cancro alla tiroide.

Tipi di cancro alla tiroide

Il cancro della tiroide è classificato in tipi basati sulle cellule trovate nel tumore. Questo tipo viene determinato quando un campione di tessuto del cancro viene esaminato al microscopio.

Il tipo di cancro della tiroide è considerato nel determinare il trattamento e la prognosi. Alcuni tipi di cancro ai linfonodi che è necessario conoscere includono quanto segue:

Carcinoma papillare della tiroide

La forma più comune di cancro alla tiroide, il cancro papillare della tiroide, deriva dalle cellule follicolari che producono e immagazzinano gli ormoni tiroidei. Il cancro papillare della tiroide può verificarsi a qualsiasi età, ma più spesso colpisce persone di età compresa tra 30 e 50 anni.

Carcinoma follicolare della tiroide

Il cancro follicolare della tiroide deriva anche dalle cellule follicolari della tiroide. Di solito, questo tipo di cancro attacca le persone che hanno più di 50 anni. Il carcinoma a cellule di Hurthle è un tipo raro e potenzialmente più aggressivo di carcinoma follicolare della tiroide.

Carcinoma tiroideo anaplastico

Il cancro anaplastico della tiroide è un raro tipo di cancro della tiroide che inizia nelle cellule follicolari. Tieni presente che questo tipo di cancro cresce molto rapidamente ed è difficile da trattare. Di solito, il cancro anaplastico della tiroide si verifica negli adulti di età pari o superiore a 60 anni.

Carcinoma midollare della tiroide

Questo tipo di cancro inizia nelle cellule tiroidee chiamate cellule C, che producono l'ormone calcitonina. Livelli elevati di calcitonina nel sangue possono indicare un cancro midollare della tiroide in una fase molto precoce. Alcune sindromi genetiche aumentano il rischio, sebbene siano molto rare.

Il cancro alla tiroide può tornare?

Anche dopo il trattamento, il cancro alla tiroide può ripresentarsi anche se è stato rimosso. Questo può accadere se le cellule tumorali microscopiche si diffondono al di fuori della tiroide prima di essere rimosse.

Il cancro della tiroide può ripresentarsi nei linfonodi del collo, in piccoli pezzi di tessuto tiroideo lasciati durante l'intervento chirurgico e in altre aree del corpo come le ossa. Tuttavia, non c'è bisogno di preoccuparsi perché il cancro alla tiroide ricorrente può essere trattato.

Il medico può raccomandare esami del sangue regolari o scansioni della tiroide per verificare la presenza di segni di recidiva del cancro alla tiroide. Assicurati di sottoporti a controlli e cure regolari con il tuo medico in modo che la malattia possa essere curata rapidamente.

Il giusto trattamento per il cancro alla tiroide

Il trattamento per le caratteristiche del cancro della tiroide dipende dal tipo sofferto. Il trattamento della maggior parte dei tipi di cancro della tiroide è efficace se diagnosticato precocemente. Uno dei trattamenti per il cancro alla tiroide è la chirurgia o la chirurgia.

Tutta o parte della ghiandola tiroidea può essere rimossa chirurgicamente. Se il medico sospetta che il cancro si sia diffuso ai linfonodi del collo, verrà eseguita anche la rimozione in quest'area.

Se parte della ghiandola tiroidea rimane, saranno necessari ulteriori ultrasuoni e possibilmente altri studi per rilevare la ricrescita del cancro. La radioterapia può essere eseguita con o senza intervento chirurgico, come segue.

  • Assunzione di iodio radioattivo per via orale.
  • Dirige le radiazioni del raggio esterno oi raggi X.

Dopo il trattamento per il cancro alla tiroide, i malati devono assumere pillole di ormone tiroideo per tutta la vita. La dose di questo farmaco è solitamente leggermente superiore a quella necessaria all'organismo. Questo ha lo scopo di aiutare a prevenire il ritorno del cancro.

Queste pillole sostituiranno gli ormoni tiroidei di cui il tuo corpo ha bisogno per funzionare normalmente. Se il tumore non risponde alla chirurgia o alle radiazioni e si è diffuso ad altre parti del corpo, può essere somministrata la chemioterapia o la terapia.

Tieni presente che circa 9 persone su 10 sono ancora vive dopo la diagnosi di cancro alla tiroide. molti di loro sono curabili e hanno anche una durata di vita normale. Tuttavia, questa prospettiva varia a seconda del tipo di cancro e di quanto precocemente viene diagnosticata la malattia.

Assicurati di controllare regolarmente la tua salute e la tua famiglia tramite Good Doctor 24/7. Scarica qui per consultare i nostri partner medici.