Salute

Sifilide nelle donne: cause, sintomi e trattamenti comuni

La sifilide nelle donne viene generalmente trasmessa da una persona all'altra attraverso qualsiasi tipo di contatto sessuale. Ebbene, la sifilide è un'infezione a trasmissione sessuale che se non trattata può causare seri problemi.

Si prega di notare che la sifilide può essere trasmessa anche da una madre infetta al feto durante la gravidanza o alla nascita del bambino. Per saperne di più sulla sifilide nelle donne, diamo un'occhiata alla seguente spiegazione.

Leggi anche: I pericoli del monossido di carbonio: può causare danni cerebrali alla morte

Cause comuni di sifilide nelle donne

La sifilide è un'infezione a trasmissione sessuale o STI causata da un tipo di batterio chiamato Treponema pallidum.

Questi batteri sono anche conosciuti come spirochete perché sono a forma di spirale. Gli organismi possono penetrare nel rivestimento della bocca o nell'area genitale.

Una persona che ha la sifilide potrebbe non mostrare alcun sintomo per anni, rendendo difficile l'individuazione. Se non trattata immediatamente o lasciata a lungo, può causare gravi danni ad altri organi del corpo.

Sebbene si trasmettano facilmente attraverso il contatto sessuale, i batteri che causano questa malattia non possono muoversi. Alcune cose che non causano il trasferimento di batteri sono condividere il bagno con altre persone, usare le stesse posate e cambiarsi i vestiti.

Tutte le altre forme di contatto sessuale comportano alcuni rischi e si pensa che i preservativi proteggano dalle malattie sessualmente trasmissibili. Tuttavia, in realtà i preservativi sono utili solo per ridurre la diffusione di alcune infezioni quindi non sono molto efficaci.

Quali sono i sintomi della sifilide nelle donne?

I sintomi della sifilide nelle donne possono essere distinti in base agli stadi, vale a dire latente, secondario e terziario. Alcuni dei sintomi della sifilide, una malattia a trasmissione sessuale che è necessario conoscere, includono quanto segue:

stadio latente

In questa fase, la sifilide nelle donne sarà caratterizzata dalla formazione di ulcere. Le ulcere si svilupperanno in qualsiasi momento da 10 a 90 giorni dopo l'infezione con un tempo medio di 21 giorni dopo l'infezione fino alla comparsa dei primi sintomi.

L'infezione può essere altamente contagiosa e di solito si diffonde per contatto con un'ulcera infestata da batteri. Le ulcere che si trovano al di fuori della vagina o dello scroto di un uomo possono fare uso del preservativo per prevenire la trasmissione inefficace.

Queste ulcere possono guarire senza trattamento dopo tre-sei settimane, ma la malattia può ripresentarsi diversi mesi dopo ed è nota come sifilide secondaria. La sifilide secondaria può svilupparsi se la fase iniziale o primaria dell'infezione non viene trattata tempestivamente.

Fase secondaria

La sifilide secondaria è uno stadio sistemico della malattia, il che significa che può coinvolgere più sistemi di organi nel corpo. In questa fase, il paziente inizialmente sperimenterà molti sintomi diversi ma generalmente svilupperà un'eruzione cutanea sui palmi delle mani o sotto i piedi.

La fase secondaria può anche causare perdita di capelli, mal di gola, macchie bianche su naso, bocca e vagina, febbre e mal di testa. Le lesioni possono essere visibili sui genitali, ma sono causate da: spirochete (spiroletta).

Lesioni o eruzioni cutanee sono così contagiose che l'infezione può essere facilmente trasmessa attraverso un contatto casuale. Pertanto, assicurati di evitare il contatto diretto con i malati per prevenire la trasmissione.

Fase terziaria

Dopo la sifilide secondaria, i sintomi che non possono essere gestiti correttamente possono progredire fino allo stadio terziario. Di solito, la sifilide nella terza fase compare da 10 a 20 anni dopo la prima infezione e non è contagiosa.

Tuttavia, la sifilide nelle donne terziarie è uno stadio di malattia sistemica e può causare vari problemi in tutto il corpo.

Possono sorgere diversi problemi, inclusi rigonfiamenti anormali nei vasi sanguigni, malattie cardiache, infezioni cerebrali, ictus e confusione mentale.

Il danno subito al corpo durante la fase terziaria della sifilide è così grave da essere anche associato a disturbi della vista e sordità. Chi ne soffre subirà danni molto gravi e persino fatali, inclusa la morte.

Leggi anche: Riconoscere i pericoli del Corona per le donne in gravidanza e come prevenirlo

Qual è il trattamento per la sifilide?

La sifilide primaria e secondaria sono facilmente trattabili con iniezioni di penicillina. La penicillina è uno degli antibiotici più utilizzati ed è solitamente efficace nel trattamento della sifilide.

Se hai la neurosifilide, riceverai una dose giornaliera di penicillina per via endovenosa. Sfortunatamente, il danno alla sifilide avanzata è irreversibile e molto probabilmente il trattamento si concentrerà sulla riduzione del dolore e del disagio.

Durante il trattamento per la sifilide nelle donne, assicurati di evitare il contatto sessuale fino a quando tutte le piaghe sul corpo non saranno guarite. Per prevenire la trasmissione, usa un preservativo durante l'attività sessuale con un partner.

Consulta i tuoi problemi di salute e la tua famiglia attraverso il servizio Good Doctor 24/7. I nostri partner medici sono pronti a fornire soluzioni. Dai, scarica l'applicazione Good Doctor qui!