Salute

digossina

La digossina o digossina è uno dei farmaci della classe cardiotonica che viene spesso combinato con farmaci per l'angina, come nifedipina e diltiazem.

La prima volta che questo farmaco fu scoperto nel 1930 fu sintetizzato dalle foglie di Digitalis lanata.

Questo farmaco è ampiamente usato per trattare problemi cardiaci. Di seguito sono riportate le informazioni sull'uso della digossina, i suoi benefici, il dosaggio, le modalità di utilizzo e il rischio di possibili effetti collaterali.

A cosa serve la digossina?

La digossina è un farmaco glicosidico cardiaco usato per trattare varie condizioni cardiache, come le aritmie sopraventricolari (fibrillazione atriale) e l'insufficienza cardiaca.

Questo farmaco è efficace dopo un'ora di utilizzo e dura fino a 2-3 settimane.

Questo farmaco si trova spesso sotto forma di compresse orali. Inoltre, sono stati sviluppati diversi preparati di digossina sotto forma di preparati per iniezione endovenosa specifici per l'uso in situazioni urgenti.

Quali sono le funzioni e i benefici del farmaco digossina?

La digossina funziona come cardiotonico lavorando per rafforzare la contrattilità del muscolo cardiaco, specialmente nell'insufficienza cardiaca per migliorare la funzione della pompa.

Inoltre, questi glicosidi cardiaci bloccano anche il sistema di trasmissione dell'impulso A-V (atrioventricolare), cioè dagli atri ai ventricoli. Pertanto, la trasmissione degli impulsi può essere rallentata.

L'uso medico della digossina viene utilizzato principalmente per le seguenti condizioni cardiache:

1. Insufficienza cardiaca

Nel trattamento di questo problema, la digossina viene utilizzata insieme ad altri agenti nella gestione dell'insufficienza cardiaca da lieve a moderata.

La gestione del trattamento è associata alla disfunzione sistolica ventricolare sinistra. L'obiettivo del trattamento è aumentare la contrattilità ventricolare sinistra e migliorare i sintomi dell'insufficienza cardiaca.

Sebbene la digossina sia stata ampiamente utilizzata nel trattamento dell'insufficienza cardiaca, il suo uso attuale è generalmente limitato.

Ciò è considerato alla luce della mancanza di benefici in termini di sopravvivenza dal farmaco, del potenziale di gravi effetti collaterali e della disponibilità di altri farmaci che hanno dimostrato di ridurre sostanzialmente il rischio di morte.

Le attuali linee guida per il trattamento dell'insufficienza cardiaca negli adulti generalmente raccomandano l'uso di inibitori del sistema renina-angiotensina-aldosterone in combinazione con la terapia farmacologica.

2. Fibrillazione atriale

La digossina è anche usata per controllare la frequenza ventricolare nei pazienti con fibrillazione atriale cronica. Tuttavia, questi farmaci non sono considerati una terapia di prima linea, in parte a causa della loro azione lenta.

Per questa terapia sono preferiti i beta-bloccanti e gli agenti bloccanti dei canali del calcio non diidropiridinici (p. es., diltiazem, verapamil).

La digossina viene solitamente utilizzata in combinazione con un beta-bloccante o un farmaco bloccante dei canali del calcio non diidropiridinico. Ha lo scopo di migliorare il controllo della frequenza cardiaca che è utile nei pazienti con insufficienza cardiaca.

Questo farmaco non è raccomandato per l'uso in pazienti con fibrillazione atriale preesistente.

Il motivo è perché ci può essere un aumento della risposta ventricolare e della fibrillazione ventricolare che possono persino peggiorare le condizioni del cuore.

3. Tachicardia parossistica sopraventricolare

È stato anche utilizzato per il trattamento della tachicardia parossistica sopraventricolare (PSVT). Alcuni esperti suggeriscono che la digossina orale può essere una valida opzione per il trattamento in corso della PSVT.

L'uso della digossina è generalmente riservato ai pazienti che falliscono o non possono utilizzare la terapia di scelta. La terapia di scelta è ad esempio farmaci betabloccanti, calcioantagonisti non diidropiridinici, flecainide, propafenone.

Anche il potenziale rischio di effetti collaterali della digossina è motivo di preoccupazione prima di somministrare questo farmaco a pazienti con disfunzione ventricolare che influisce sulla gittata cardiaca.

Tuttavia, studi recenti hanno rivelato che la digossina può essere utilizzata nel trattamento della tachicardia sopraventricolare (reciproca) regolare associata alla sindrome di Wolff-Parkinson-White (WPW).

Tuttavia, l'uso del farmaco è potenzialmente pericoloso nei pazienti con sindrome di WPW e fibrillazione atriale preesistente perché può verificarsi un'accelerazione della frequenza ventricolare.

Marca e prezzo della digossina

Questo farmaco sta circolando abbastanza ampiamente in Indonesia con diverse forme di dosaggio e punti di forza. Ecco alcune marche e prezzi dei farmaci digossina:

Nome generico

Compressa di digossina 0,25 mg prodotta da First Medipharma. È possibile ottenere questo farmaco al prezzo di Rp. 335/compressa.

È possibile ottenere compresse di Digossina 0,25 mg IF al prezzo di Rp. 188/compressa.

Le compresse di Digossina 0,25 mg Yarindo sono generalmente vendute a un prezzo di circa Rp. 188/compressa.

Nome depositato

Fargoxin 0,25 mg, preparazione in compresse digossina prodotta da Fahrenheit. È possibile ottenere questo farmaco al prezzo di Rp. 525/compressa.

Iniezione di fragossina 0,5 mg / 2 ml, preparazioni di digossina per iniezione che possono essere ottenute ad un prezzo di circa IDR 35.000-Rp 40.000 / fiala.

Come prendi la digossina?

  • Assumere il medicinale secondo la dose prescritta dal medico. Prestare attenzione a come bere che è elencato sull'etichetta della confezione del farmaco soggetto a prescrizione. Non aumentare o diminuire la dose prescritta.
  • Cerca di assumere la digossina orale alla stessa ora ogni giorno. In questo modo sarà più facile ricordare quando bere. Se dimentichi di bere, prendi immediatamente il medicinale se l'intervallo successivo per bere è ancora lungo.
  • Non raddoppiare la dose dimenticata del farmaco. Puoi ignorare la dose dimenticata informando prima il medico.
  • Prendi la digossina regolarmente anche se ti senti bene o non hai sintomi. Assicurati che il medicinale sia disponibile prima che il medicinale si esaurisca completamente. Se si esaurisce, assicurati di ricontrollare con il tuo medico.
  • L'uso di preparati iniettabili di digossina può essere somministrato in una situazione di emergenza e sarà somministrato da personale medico.
  • L'iniezione di digossina viene somministrata come iniezione in una vena o come infusione in una vena. Il tuo medico ti dirà che non puoi prendere la medicina per bocca.
  • Dovresti sempre controllare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna ogni giorno mentre stai assumendo questo medicinale. Eseguire esami della funzionalità del sangue e dei reni perché questi due organi possono essere interessati dall'uso del farmaco digossina.
  • Se vuoi interrompere i farmaci, non fermarti all'improvviso. Consultare prima il proprio medico per i passaggi più sicuri. Il medico può valutare il trattamento prima di decidere sull'uso del farmaco.
  • Conservare la digossina a temperatura ambiente lontano da umidità e luce solare dopo l'uso.

Qual è la dose di digossina?

Dose per adulti

Trattamento di emergenza per insufficienza cardiaca

Per i pazienti che non hanno ricevuto glicosidi cardiaci nelle 2 settimane precedenti, la dose può essere somministrata in base all'età, al peso corporeo magro e allo stato renale.

La dose raccomandata del farmaco è di 500-1.000 mcg (0,5-1 mg) per infusione endovenosa in 10-20 minuti.

La dose principale può essere somministrata in dosi frazionate con circa la metà della dose principale somministrata come dose iniziale. La dose totale può essere somministrata dopo le successive 6-8 ore.

Insufficienza cardiaca, aritmie sopraventricolari

Il dosaggio dipende dall'età, dal peso corporeo magro e dallo stato renale.

Dosaggio abituale: 750-1.500 mcg (0,75-1,5 mg) durante le prime 24 ore in dose singola. Oppure può essere somministrato in dosi frazionate ogni 6 ore per i casi meno urgenti o a maggior rischio.

Per insufficienza cardiaca lieve: 250-750 mcg (0,25-0,75 mg) al giorno per 1 settimana.

Dose di mantenimento: aggiustato in base alla percentuale di terapia farmacologica nel corpo. La dose di mantenimento abituale è 125-250 mcg al giorno, ma può variare da 62,5-500 mcg al giorno.

Dose bambino

Trattamento di emergenza per insufficienza cardiaca

Bambini prematuri di peso inferiore a 1,5 kg: 25 mcg per chilogrammo di peso corporeo somministrato una volta al giorno.

Bambini o neonati di peso compreso tra 1,5 e 2,5 kg: 30mcg per chilogrammo di peso corporeo somministrato una volta al giorno.

Età sopra i 2-5 anni: 35 mcg per chilogrammo di peso corporeo somministrato una volta al giorno.

Età superiore a 5-10 anni 25 mcg per chilogrammo di peso corporeo somministrato una volta al giorno.

Dose di mantenimento: Ai neonati prematuri viene somministrato il 20% della dose principale per 24 ore. Ai neonati e ai bambini fino a 10 anni viene somministrato il 25% della dose principale per 24 ore.

Insufficienza cardiaca, aritmie sopraventricolari

Bambini prematuri di peso inferiore a 1,5 kg: 25 mcg per chilogrammo di peso corporeo somministrato una volta al giorno.

Bambini che pesano 1,5-2,5 kg: 30 mcg per chilogrammo di peso corporeo somministrato una volta al giorno.

Bambini dai 2 ai 5 anni: 35 mcg per chilogrammo di peso corporeo somministrato una volta al giorno

Bambini sopra i 5-10 anni: 25 mcg per chilogrammo di peso corporeo somministrato una volta al giorno.

Dose di mantenimento: neonati prematuri il 20% della dose principale per 24 ore. Bambini piccoli e bambini fino a 10 anni 25 percento della dose principale per 24 ore.

Dose anziani

Il dosaggio per gli anziani viene aggiustato in base all'età e alle condizioni del paziente. La riduzione della dose deve essere effettuata per ottenere la sicurezza nell'assunzione del farmaco.

La digossina è sicura per le donne in gravidanza e in allattamento?

NOI. La Food and Drug Administration (FDA) classifica la digossina nella categoria dei farmaci C.

Studi di ricerca sugli animali hanno dimostrato il rischio di effetti avversi (teratogeni) sul feto, ma non ci sono studi adeguati nelle donne in gravidanza.

L'uso del farmaco si basa sul rischio che è inferiore al beneficio richiesto nel trattamento.

Questo farmaco ha dimostrato di essere assorbito nel latte materno in piccole dosi. Tuttavia, l'uso di questo farmaco nelle madri che allattano non è ancora raccomandato. L'uso del farmaco può essere effettuato solo su raccomandazione di un medico.

Quali sono i possibili effetti collaterali della digossina?

La digossina è soggetta a effetti collaterali, specialmente se il paziente ha una storia precedente dello stesso problema cardiaco.

Interrompa immediatamente l'uso e contatti il ​​medico se compaiono i seguenti effetti indesiderati dopo aver preso questo medicinale:

  • Segni di una reazione allergica: orticaria, difficoltà respiratorie, gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o della gola.
  • Disturbi cardiaci, ad es. peggioramento delle aritmie, disturbi della conduzione cardiaca, bradicardia.
  • Problemi agli occhi, come disturbi visivi (visione offuscata o gialla).
  • Disordini gastrointestinali
  • Disturbi del sistema nervoso, come danni cerebrali, vertigini, disturbi del sistema nervoso centrale
  • Nausea, vomito, diarrea, mal di stomaco
  • Frequenza cardiaca veloce, lenta o sbilanciata
  • Sensazione di vertigini come svenire
  • Feci sanguinolente o nere
  • Confusione, debolezza, allucinazioni, pensieri o comportamenti insoliti
  • Seni gonfi o doloranti
  • Nei neonati e nei bambini: dolore addominale, perdita di peso, ritardo della crescita, cambiamenti comportamentali.
  • Effetti indesiderati gravi possono verificarsi più frequentemente nei pazienti anziani e devono essere utilizzati con stretta supervisione.

Possibili e comuni effetti collaterali dell'assunzione di digossina:

  • Nausea, diarrea
  • Sensazione di debolezza o vertigini
  • Mal di testa, debolezza, ansia o depressione
  • Eruzione cutanea

Avvertimento e attenzione

Non assumere la digossina se hai una precedente storia di allergia a questo farmaco o a farmaci cardiotinici simili, come la digitossina.

Evita di usare questo farmaco se soffri di fibrillazione ventricolare (un disturbo del ritmo cardiaco nei ventricoli o nelle camere inferiori del cuore che consentono al sangue di defluire dal cuore).

Per assicurarti che la digossina sia sicura da prendere, informa il tuo medico se hai una storia di gravi problemi di salute, in particolare:

  • Condizioni cardiache gravi come la sindrome da blocco A-V (a meno che tu non abbia un pacemaker)
  • Attacco di cuore
  • Battito cardiaco lento che ti fa svenire
  • Sindrome di Wolff-Parkinson-White (battito cardiaco improvvisamente accelerato)
  • Malattia renale
  • Squilibrio elettrolitico (come bassi livelli di calcio, potassio o magnesio nel sangue)
  • Disturbi della tiroide
  • Ha avuto vomito o diarrea prolungati di recente

Informi il medico se sei incinta. Alcuni casi di insufficienza cardiaca o fibrillazione atriale durante la gravidanza possono portare a complicazioni, come parto prematuro o basso peso alla nascita, o il rischio di morte sia per la madre che per il bambino.

Evitare la disidratazione o la mancanza di liquidi durante l'esercizio. Il sovradosaggio di digossina può verificarsi più facilmente se si è disidratati.

Assicurati di controllare regolarmente la tua salute e quella della tua famiglia tramite Good Doctor 24/7. Scarica qui per consultare i nostri partner medici.