Salute

Conoscere la ranitidina, un farmaco da banco che è stato ritirato dalla circolazione

La ranitidina è un farmaco usato per trattare i sintomi delle ulcere gastriche e intestinali che serve a ridurre vari sintomi che si presenteranno a causa di livelli di acido gastrico troppo alti.

Oltre a trattare le ulcere dovute all'acidità di stomaco, la ranitidina è anche in grado di trattare varie malattie dello stomaco e dell'esofago.

Questo farmaco è stato ritirato dalla circolazione

Nell'ottobre 2019, la Food and Drug Supervisory Agency (BPOM) ha emesso un ordine per ritirare la ranitidina dal mercato.

Il ritiro si basa su notifica da Food and Drug Administration (FDA) o la Food and Drug Administration degli Stati Uniti e Agenzia Europea dei Medicinali (EMA).

Hanno detto che c'era una contaminazione di N-nitrosodimetilammina (NDMA) nei medicinali contenenti ranitidina che è fortemente sospettato di contenere composti che possono scatenare il cancro.

Illustrazione di medicina. Foto: Freepik.com

Finalmente torna in circolazione la ranitidina

Nel novembre 2019, BPOM ha nuovamente consentito la circolazione della ranitidina in Indonesia.

L'industria farmaceutica può riprendere la produzione e la circolazione dei propri prodotti dopo essersi assicurati che i propri prodotti non contengano NDMA superiore alla soglia consentita.

Secondo BPOM, la soglia consentita è di 96 ng/giorno in conformità con studi globali che concordano sul fatto che il limite consentito di contaminazione da NDMA sia.

La stessa BPOM ammette di aver condotto studi e test di laboratorio sulla contaminazione della N-nitrosodimetilammina (NDMA) nella ranitidina in commercio e diversi prodotti sono stati dichiarati sicuri.

Come usare la ranitidina

Per consumare compresse e capsule di ranitidina, è necessario seguire i consigli del medico e ricordarsi sempre di seguire le istruzioni sulla confezione.

È severamente vietato superare o ridurre la dose e prolungare la durata dell'uso del farmaco senza il consiglio di un medico.

Puoi prendere questo medicinale prima o dopo i pasti alla stessa ora ogni giorno in modo che il medicinale possa agire efficacemente.

Se dimentichi o ti dimentichi di prenderlo, presta attenzione allo stesso momento in cui hai preso il farmaco. Non raddoppiare mai la dose.

Prestare sempre attenzione alla prescrizione del medico. Foto: Freepik.com

I medici di solito prescrivono il consumo di questo farmaco una o due volte al giorno. È probabile che il medico prescriverà 3 volte al giorno per alcune condizioni.

La dose e la durata di questo trattamento dipenderanno dalle sue condizioni mediche. Per i bambini, il dosaggio può anche essere basato sul peso corporeo. Segui attentamente le istruzioni del medico.

Dose sicura

Prestare attenzione alle istruzioni e alle raccomandazioni del medico e seguire sempre le informazioni sulla confezione del farmaco. Alcune di queste divisioni di dosaggio della ranitidina si basano sulla risposta del tuo corpo al farmaco, sulla tua età e sulla gravità della tua condizione.

Dosaggio per compresse e capsule di ranitidina:

Malattia da reflusso acido o GERD

Per gli adulti: assumere 150 mg 2 volte al giorno, assumere questo farmaco per 6 settimane.

Per una dose di medicinale più appropriata, è meglio consultare prima i sintomi che si avvertono.

Misura preventiva

Segui le indicazioni sulla confezione. Foto: Freepik.com

Questo farmaco non è raccomandato per l'uso nei bambini quando viene utilizzato per il trattamento di condizioni patologiche di ipersecrezione o per mantenere la guarigione dell'esofagite erosiva.

Prima di usare la ranitidina, parla con il tuo medico se sei allergico a qualsiasi medicinale. Non dimenticare di fornire ulteriori informazioni sulla tua storia medica, come ad esempio:

  • Alcune malattie del sangue (porfiria)
  • Problemi del sistema immunitario
  • Problemi ai reni
  • Problema al cuore
  • Malattia polmonare
  • Altri problemi di stomaco

Regole del bere per anziani e donne in gravidanza

Per gli anziani o gli anziani, potrebbero esserci condizioni più sensibili agli effetti collaterali di questo farmaco.

Per quanto riguarda le donne in gravidanza o in allattamento, fino ad ora non ci sono ancora ricerche adeguate sulla sicurezza del consumo di ranitidina.

Anche se secondo Food and Drug Administration (FDA) o la Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha dichiarato che la ranitidina è inclusa nella categoria di rischio B o nessuna gravidanza a rischio in alcuni studi.

Consultare il medico per il dosaggio corretto. Foto: //image.freepik.com/free-photo/pregnant-woman-touching-her-belly_1220-850.jpg

Tuttavia, dovresti sempre consultare il tuo medico sulla tua condizione per valutare i potenziali benefici e rischi prima di usare questo farmaco.

Cose che devono essere considerate

Rivolgersi immediatamente al medico se si verificano sintomi come:

  • Bruciore di stomaco grave e insolito
  • Forte dolore al petto
  • Dolore che si irradia al braccio o alla spalla
  • Nausea
  • Eccesso di sudore sul corpo

L'uso di questo farmaco può anche aumentare il rischio di sviluppare polmonite. Consultare un medico se si verificano i seguenti sintomi di polmonite:

  • Dolore al petto
  • Febbre
  • Respiro corto
  • Tosse con muco verde o giallo

Effetti collaterali

Come con altri farmaci, anche la ranitidina ha effetti collaterali. In caso di allergie, di solito compaiono segni come:

  • Eruzione cutanea pruriginosa
  • Difficile respirare
  • Gonfiore del viso
  • Gonfiore delle labbra
  • Gonfiore della lingua
  • Gonfiore alla gola

Inoltre, la ranitidina ha anche gravi effetti collaterali. Interrompere immediatamente l'uso del farmaco e consultare un medico se si verificano condizioni come:

  • Mal di stomaco
  • Perdita di appetito
  • Urina scura
  • Occhi ingialliti
  • Febbre
  • tremante
  • tosse viscida
  • Battito cardiaco insolito come rallentamento o troppo veloce
  • Il corpo è facile da ammaccare o sanguinare
  • allucinazione

Interazioni della ranitidina con altri farmaci

C'è un'alta possibilità che la ranitidina possa interagire con altri farmaci, vitamine o medicinali a base di erbe che stai assumendo.

Al fine di ottenere i massimi risultati e prevenire varie complicazioni pericolose, assicurati di fornire informazioni complete e informazioni sulla tua storia medica per ottenere i consigli appropriati dal tuo medico.

Alcuni esempi di farmaci che possono causare interazioni con la ranitidina sono suddivisi in diverse classificazioni, quali:

Farmaci che non dovrebbero essere usati insieme alla ranitidina

  • Delavirdina: non prenda delavirdina con ranitidina. Ciò potrebbe causare effetti dannosi. La ranitidina riduce i livelli di delavirdina nel corpo, il che significa che la delavirdina non funzionerà nel miglior modo possibile.

Farmaci che aumentano il rischio di effetti collaterali

  • Procainamide: l'assunzione di alte dosi di ranitidina con procainamide può causare effetti collaterali dalla sola procainamide.
  • Warfarin: l'assunzione di ranitidina insieme al warfarin potrebbe aumentare il rischio di sanguinamento o coaguli di sangue. I medici possono effettuare una supervisione più rigorosa se si utilizzano questi farmaci contemporaneamente
  • Midazolam e triazolam: l'assunzione di ranitidina con uno qualsiasi di questi farmaci aumenta il rischio di sonnolenza estrema e di lunga durata
  • Glipizide: l'assunzione di questo farmaco insieme alla ranitidina può aumentare il rischio di ipoglicemia

I farmaci che fanno i loro effetti non funzionano in modo ottimale

  • Atazanavir: se è necessario assumere questo farmaco contemporaneamente alla ratidina, il medico le dirà quanto tempo deve trascorrere tra le dosi di questo farmaco.
  • Gefitinib: se prendi gefitinib e ranitidina con un antiacido bicarbonato di sodio, allora gefitinib probabilmente non funzionerà altrettanto bene. Consultare questa condizione con il proprio medico se si è costretti a usare insieme gefitinib e ranitidina

Suggerimenti per l'archiviazione

  • Conservare la ranitidina a temperatura ambiente tra 59°F e 86°F (15°C e 30°C)
  • Tenere la ranitidina lontano dalla luce solare diretta
  • Non conservare questo medicinale in un luogo umido come il bagno

Consigli per chi è in viaggio

  • Porta sempre con te la ranitidina in viaggio
  • Quando sei in volo, tieni sempre la ranitidina nel bagaglio a mano
  • Non c'è bisogno di preoccuparsi quando la ranitidina è inclusa nell'esame radiografico in aeroporto perché non ha alcun effetto sul farmaco
  • Porta la ranitidina in un contenitore etichettato con la tua ricetta originale in modo da poterla mostrare al personale dell'aeroporto, se necessario
  • Non lasciare ranitidina in macchina soprattutto quando fa molto caldo o molto freddo

Sebbene la ranitidina sia venduta da banco, sarebbe meglio consultare le esigenze del medico in base al proprio corpo e alle condizioni mediche per ottenere la dose giusta.

Prenditi cura della tua salute e di quella della tua famiglia con consultazioni regolari con i nostri partner medici. Scarica subito l'applicazione Good Doctor, fai clic su questo collegamento, OK!