Salute

L'iperventilazione rende il respiro corto, riconosce i sintomi, le cause e come gestirlo

Hai mai visto o sperimentato una respirazione rapida? Questa condizione può verificarsi come risposta di panico alla paura, allo stress o a una fobia. Per alcune persone questa condizione si verifica in risposta a uno stato emotivo, come depressione, ansia o rabbia.

Quando la respirazione è rapida e profonda, è molto probabile che il corpo sperimenti mancanza di respiro. Questa condizione è chiamata iperventilazione. Dai, scopri di più sui sintomi, sulle cause e su come affrontare l'iperventilazione.

Cos'è l'iperventilazione?

Iperventilazione o respiro eccessivo è una condizione in cui inizi a respirare più velocemente. Quando si verifica l'iperventilazione, una persona espira più che inspira.

Ciò causa bassi livelli di anidride carbonica nel corpo. L'effetto è la costrizione dei vasi sanguigni che forniscono sangue al cervello. Questa diminuzione dell'afflusso di sangue al cervello provoca vertigini e formicolio alle dita.

L'iperventilazione è più comune nelle persone di età compresa tra 15 e 55 anni. Il gruppo di donne è stato anche trovato a sperimentarlo più spesso degli uomini. Soprattutto quando sei incinta.

Leggi anche: Niente panico, ecco il modo giusto per superare la mancanza di respiro durante la gravidanza

Sintomi di iperventilazione

L'iperventilazione è una condizione grave. I sintomi possono durare 20-30 minuti. I sintomi di iperventilazione possono variare, ma i sintomi gravi includono:

  • Difficile respirare
  • Febbre
  • Battito cardiaco
  • Vertigine
  • Ansioso, nervoso o teso
  • Sensazione di vertigini o svenimento
  • Dolore o oppressione al petto
  • Sbadigli frequenti
  • Intorpidimento o formicolio alle mani o ai piedi
  • sanguinante.

Oltre a questi sintomi, possono insorgere anche molti altri sintomi, come ad esempio:

  • Male alla testa
  • Gonfio
  • Sudorazione
  • Visione offuscata o ristretta (visione a tunnel)
  • Perdita di coscienza (svenimento).

Se tu o un tuo parente stretto manifestate uno dei sintomi sopra menzionati, ne parli con il medico. La condizione può essere associata a una sindrome da iperventilazione simile al disturbo di panico e spesso scambiata per asma.

Cause di iperventilazione

L'iperventilazione può essere causata da molti fattori. In generale, tuttavia, l'iperventilazione è più spesso causata da situazioni come ansia, panico, nervosismo o stress sotto forma di: attacco di panico.

Ci sono anche altre cause che possono causare iperventilazione, tra cui:

  • Sanguinamento
  • Uso di stimolanti
  • Overdose di droga
  • Gravidanza
  • Infezione polmonare
  • Chetoacidosi diabetica (una complicanza della glicemia alta nelle persone con diabete di tipo 1)
  • Ferita alla testa
  • Situato negli altopiani.

Leggi anche: Stanco di prendere medicine, questo è un modo naturale per superare la mancanza di respiro

Come affrontare l'iperventilazione?

Quando lo si sperimenta, il primo passo da fare è rimanere calmi. Quindi, per affrontare l'iperventilazione, procedi come segue:

  • Respira con le labbra serrate
  • Quindi prova a respirare lentamente in un sacchetto di carta o con le mani a coppa
  • Prova a respirare attraverso la pancia (diaframma)
  • Trattieni il respiro per 10-15 secondi alla volta.

L'obiettivo del trattamento dell'iperventilazione è aumentare il livello di anidride carbonica nel sangue. L'iperventilazione può essere superata anche in molti altri modi, ad esempio:

Sport

L'esercizio fisico regolare o l'esercizio come camminare a ritmo sostenuto o fare jogging, mentre l'inalazione e l'espirazione attraverso il naso aiutano a superare l'iperventilazione.

Riduce lo stress

Lo stress e l'ansia sono spesso associati all'iperventilazione. Per questo, consulta un professionista che ti aiuterà ad affrontare lo stress e ad apprendere le tecniche di respirazione.

Terapia di agopuntura

L'agopuntura viene eseguita inserendo aghi sottili in aree specifiche del corpo. Attraverso uno studio, è noto che il trattamento con l'agopuntura aiuta a ridurre l'ansia e la gravità dell'iperventilazione.

Prendere un farmaco

In alcune condizioni di grave iperventilazione, i farmaci possono essere raccomandati da un medico. Esempi di farmaci per l'iperventilazione includono:

  • Alprazolam (Xanax)
  • Doxepin
  • Paroxetina (Paxil).

Tieni presente che l'iperventilazione può essere gestita mantenendo la calma. Anche le parole calmanti di chi ti è più vicino come "starai bene" sono molto utili se pronunciate con un tono gentile.

Se il metodo di respirazione non funziona entro pochi minuti, consultare immediatamente un medico o recarsi immediatamente al pronto soccorso.

Consulta i tuoi problemi di salute e la tua famiglia attraverso il servizio Good Doctor 24/7. I nostri partner medici sono pronti a fornire soluzioni. Dai, scarica l'applicazione Good Doctor qui!