Salute

Calcificazione delle ossa: caratteristiche, cause e come superarla

La calcificazione delle ossa può verificarsi sia negli uomini che nelle donne dove provoca dolore e difficoltà di movimento. Tieni presente che questa malattia è progressiva, il che significa che i sintomi possono peggiorare nel tempo.

Il problema della calcificazione delle ossa si verifica più spesso negli anziani, quindi è anche chiamato malattia degenerativa delle articolazioni. Bene, per saperne di più sulla causa di questa malattia, vediamo la seguente spiegazione.

Leggi anche: Ancora confuso con calcoli urinari e calcoli renali? Capiamo la differenza!

Cause comuni di calcificazione delle ossa

Segnalato da Medical News Today, la calcificazione delle ossa o l'osteoartrite provoca l'infiammazione delle articolazioni e la graduale distruzione e perdita della cartilagine. Alcune delle cause di calcificazione delle ossa che devono essere conosciute, incluse le seguenti:

Fattori genetici

Diversi fattori, tra cui la genetica, possono aumentare il rischio di sviluppare calcificazioni delle ossa o artrosi. Pertanto, questa condizione può verificarsi in persone di età superiore ai 20 anni.

Trauma e uso eccessivo

Lesioni traumatiche, interventi chirurgici o uso eccessivo di un'articolazione possono compromettere la capacità del corpo di effettuare riparazioni di routine.

Questo può quindi innescare l'artrosi che a sua volta provoca l'artrite. La ragione degli infortuni da uso eccessivo è il lavoro o gli sport che comportano movimenti ripetitivi.

Un certo numero di fattori di rischio che possono aumentare lo sviluppo di problemi di calcificazione sono il sesso, l'età, l'obesità.

Diverse malattie possono anche essere fattori di rischio, vale a dire l'artrite, il morbo di Paget dell'osso, le caviglie difettose e le anomalie articolari o della cartilagine dalla nascita.

Le caratteristiche di calcificazione delle ossa che devono essere conosciute

Nelle prime fasi, una persona può non avere sintomi ma tendono ad apparire lentamente. I sintomi possono manifestarsi in una o più articolazioni e se progrediscono possono causare dolore, immobilità e un crepitio nell'articolazione.

L'osteoartrite può colpire qualsiasi articolazione del corpo, ma le aree più comuni colpite sono le ginocchia, i fianchi e le piccole articolazioni delle mani.

Artrosi del ginocchio

I problemi di calcificazione al ginocchio di solito si verificano a seguito di un infortunio o di altre condizioni. Sintomi, il ginocchio può essere molto doloroso quando si cammina, specialmente quando si sale o si scende le scale.

Artrosi dell'anca

Se si verifica nell'anca, questo problema può causare difficoltà a muovere l'articolazione. Ad esempio, potresti avere difficoltà a indossare le scarpe o entrare e uscire dall'auto.

Il dolore si farà sentire anche nella zona inguinale o all'esterno dell'anca dove può peggiorare e influenzare il riposo.

Artrosi della mano

La calcificazione delle mani colpisce spesso tre aree principali, vale a dire la base del pollice, l'articolazione più vicina al dito e l'articolazione del dito medio. Le dita possono diventare rigide, dolorose e gonfie o possono comparire grumi nelle articolazioni.

Ci sono pericoli dalla calcificazione delle ossa?

I problemi di osteoartrite possono diventare gravi, come la perdita di tutta la cartilagine in una o più articolazioni. L'attrito osso-osso associato a questa condizione può causare sintomi gravi.

Aumento del gonfiore e dell'infiammazione

La quantità di liquido sinoviale nell'articolazione può aumentare. Normalmente, questo fluido aiuta a ridurre l'attrito durante lo spostamento.

Tuttavia, in quantità maggiori può causare gonfiore articolare. Frammenti di cartilagine rotta possono anche galleggiare nel liquido sinoviale e aumentare il dolore.

Instabilità articolare

L'articolazione può diventare meno stabile, soprattutto se soffre di calcificazioni al ginocchio che possono portare a cadute e lesioni.

Gestione corretta che può essere eseguita

Esistono numerosi farmaci che possono aiutare ad alleviare il dolore e il gonfiore. Alcuni di questi farmaci, vale a dire analgesici orali, tylenol o acetaminofene, analgesici topici, farmaci antinfiammatori non steroidei o FANS, cymbalta e prodotti da banco sono disponibili in forma di crema.

Gli antidolorifici possono impiegare da 2 settimane a un mese per avere pieno effetto.

Inoltre, il medico può anche somministrare iniezioni di corticosteroidi nell'articolazione per alleviare il dolore o il gonfiore. Alcune terapie vengono talvolta eseguite, vale a dire sotto forma di:

  • La stimolazione nervosa elettrica transcutanea, o TENS, viene eseguita con una corrente elettrica che può quindi fluire dall'unità attraverso la pelle e inondare il sistema nervoso riducendo così la sua capacità di trasmettere segnali di dolore.
  • La termoterapia, viene eseguita utilizzando una borsa dell'acqua fredda o calda che è stata coperta con un asciugamano e poi posizionata sull'articolazione per ridurre la rigidità e il dolore.
  • La terapia manuale coinvolge un fisioterapista che utilizza tecniche pratiche per aiutare a mantenere le articolazioni flessibili ed elastiche.

Leggi anche: La minzione schiumosa può essere un sintomo di una malattia? Scopri la causa!

Assicurati di controllare regolarmente la tua salute e la tua famiglia tramite Good Doctor 24/7. Prenditi cura della tua salute e di quella della tua famiglia con consultazioni regolari con i nostri partner medici. Scarica subito l'applicazione Good Doctor, fai clic su questo collegamento, OK!