Salute

Riconoscere i sintomi, le cause e come prevenire il tifo nei bambini

La febbre tifoide o tifoide può attaccare chiunque. Tuttavia, di solito i bambini sono più suscettibili a questa malattia. Il tifo nei bambini può essere una condizione preoccupante se non trattata immediatamente!

Che cos'è il tipo?

La febbre tifoide o tifoide è una malattia che causa la febbre nei bambini. Causata dai batteri Salmonella typhi o Salmonella paratyphi, questa infezione si diffonde generalmente attraverso cibi o bevande contaminati da questi batteri.

Questa malattia di solito si verifica in paesi con scarsa igiene e igiene. Se tuo figlio mostra sintomi di febbre tifoide, cerca immediatamente assistenza medica per ottenere il trattamento giusto.

Quali sono i sintomi?

I sintomi possono essere avvertiti entro una o due settimane dopo che il tuo piccolo ha consumato cibi o bevande contaminati.

I sintomi possono variare da lievi a gravi e durare per quattro settimane o più. Questi sintomi includono:

  • Febbre alta fino a 400C
  • Preferisce sensazioni di disagio e irrequietezza (malessere)
  • Mal di stomaco
  • La superficie della lingua ricoperta da una pseudomembrana
  • Male alla testa
  • Gola infiammata
  • Costipazione o diarrea
  • Macchie rosse compaiono sul petto o sull'addome
  • Perdita di appetito
  • Sensazione di pigrizia

Quando trattati, i sintomi di solito regrediscono entro pochi giorni dall'inizio degli antibiotici. Se non trattata, il tifo può causare gravi malattie, persino la morte.

Cosa l'ha causato?

Dopo aver consumato cibi o bevande contaminati, i germi del tifo entrano nelle feci di un bambino infetto.

Quindi, i batteri della Salmonella invadono l'intestino tenue ed entrano nel flusso sanguigno. Questi batteri sono trasportati dai globuli bianchi nel fegato, nella milza e nel midollo osseo, dove si moltiplicano e rientrano nel flusso sanguigno.

Il tifo è comune nei bambini di età compresa tra due e cinque anni, ma ci sono anche casi in neonati che sono anche infetti dalla malattia. È solo che è molto raro.

I bambini che sono ancora allattati esclusivamente al seno riceveranno l'immunità attraverso il loro latte materno. Inoltre, i bambini che non hanno mangiato cibi solidi eviteranno il contatto con cibi e bevande infetti.

Quali test verranno eseguiti?

Il tifo nei bambini è generalmente difficile da diagnosticare. Il medico esaminerà attentamente il bambino e chiederà informazioni su eventuali sintomi che si avvertono. I test che i medici di solito fanno includono:

  • Il medico cercherà i segni che indicano il tifo, come una frequenza cardiaca più lenta del solito e un ingrossamento del fegato.
  • Il medico può chiedere a tuo figlio di fare un esame del sangue. Inoltre, un altro test sta prelevando un campione di feci da testare in laboratorio.

Come prevenirlo?

La prevenzione è la cosa migliore per proteggere i bambini dal tifo. Ecco alcuni semplici passaggi per ridurre le possibilità del tuo piccolo di contrarre questa infezione.

Bevi acqua in bottiglia

L'acqua potabile contaminata è una fonte comune di infezione. Utilizzare acqua in bottiglia per garantire la pulizia.

Mantieni le tue mani pulite

Insegna ai bambini a lavarsi spesso le mani. Lavati le mani con il sapone prima di mangiare e dopo aver usato il bagno. Quando si è fuori casa, è possibile utilizzare un disinfettante per le mani a base di alcol (igienizzante per le mani) è l'alternativa giusta.

Mangia frutta sbucciata

La frutta non sbucciata potrebbe essere stata lavata in acqua contaminata. Per evitare ciò, è meglio consumare frutta che può essere sbucciata, come le banane.

Vaccinazione

Eseguire la vaccinazione contro il tifo specificatamente per i bambini di età superiore ai due anni. Parla con il tuo medico delle vaccinazioni per tuo figlio.

Quali sono le complicazioni del tifo?

Se il tifo non viene trattato rapidamente, le condizioni del bambino potrebbero peggiorare. Possono verificarsi sanguinamento intestinale o altri danni. Altre complicazioni che possono verificarsi includono:

  • Forte perdita di peso
  • Diarrea grave
  • Febbre alta persistente
  • Non rispondere
  • Delirio o allucinazioni

Cosa si può fare per aiutare il piccolo?

Se si ottiene il tifo, i bambini potrebbero aver bisogno di due o tre settimane per riprendersi. Durante questa fase, il tuo piccolo ha bisogno di riposare e rimanere idratato. Ecco i passaggi che puoi eseguire:

Monitora la febbre e completa gli antibiotici

La febbre e il dolore di solito scompaiono entro 48 ore dall'assunzione di antibiotici. È importante completare gli antibiotici per prevenire ricadute, resistenza agli antibiotici e complicanze. Utilizzare solo antibiotici prescritti da un medico.

Dare abbastanza assunzione di liquidi

Dai acqua minerale ai bambini in grandi quantità, in modo che il corpo del bambino rimanga idratato.

Prenditi cura della tua salute e di quella della tua famiglia con consultazioni regolari con i nostri partner medici. Scarica ora l'applicazione Good Doctor, fai clic su questo link, sì!