Salute

Riconoscere 8 sintomi psicologici della dibulimia e come superarla

Il termine bulimia, potrebbe non essere troppo estraneo alle tue orecchie. Ma per quanto riguarda la diabulimia? Entrambi sono disturbi alimentari, la diabulimia è una combinazione delle parole diabete e bulimia.

La diabulimia è un grave disturbo alimentare. Questa condizione è solitamente vissuta da persone con diabete di tipo 1. Quindi, quali sono gli effetti sulla salute di questa malattia?

Leggi anche: Foglie Pletekan per la medicina del diabete, conoscere i benefici e gli effetti collaterali

Definizione di diabulimia

La National Eating Disorders Association (NEDA), definisce la diabulimia come un disturbo alimentare nelle persone con diabete di tipo 1, in cui limitano intenzionalmente l'insulina per perdere peso.

Segnalato da Therecoveryville, ciò può avvenire in diversi modi, ad esempio:

  1. Limitare l'assunzione di insulina e allo stesso tempo cercare di 'ripulire' il contenuto di insulina nel corpo in vari modi (tipo di bulimia)
  2. Ridurre la dose di insulina limitando significativamente l'assunzione di cibo (tipo anoressico), o
  3. Limitare l'insulina indipendentemente dalla quantità specifica di cibo consumato.

Chi ne è suscettibile?

La diabulimia è più comune nelle donne con diabete di tipo 1 di tutte le età.

Inoltre, gli adolescenti sono un gruppo che è anche suscettibile a questo disturbo. Segnalato da WebMD, circa il 30 percento degli adolescenti con diabete di tipo 1, interrompe il trattamento con insulina per perdere peso.

Fattori di rischio

Oltre ad avere il diabete di tipo 1, è più probabile che tu abbia la diabulimia se hai i seguenti fattori di rischio:

  • Tratti della personalità che vogliono essere sempre perfetti
  • C'è una storia familiare di disturbi alimentari
  • C'è trauma infantile, abbandono o abuso, incluso il bullismo
  • I fattori socio-culturali includono la pressione sociale nel cyberspazio per essere magri
  • Crescere in una famiglia in cui la dieta o l'eccesso di cibo erano comuni.

Segni di abuso

Come altri disturbi alimentari, la diabulimia colpisce le condizioni fisiche e psicologiche del malato. Nelle prime fasi, di solito i sintomi che derivano dal lato mentale saranno più facili da vedere.

Ad esempio, attraverso un'eccessiva preoccupazione per il peso, segni di paura di mangiare determinati cibi o riluttanza a usare l'insulina di fronte ad altre persone.

Altri sintomi psicologici che possono derivare da una persona con diabete sono:

  1. È bello complimentarsi con l'aspetto di una persona magra
  2. Concentrarsi su conversazioni su cibo, peso o calorie
  3. Esprime spesso preoccupazione per il peso o l'aspetto
  4. Si parla spesso dell'effetto dell'insulina sul peso corporeo
  5. Mostrare segni di depressione o ansia
  6. Autoisolarsi ed evitare le attività sociali
  7. Sii discreto sull'uso dell'insulina e
  8. Rifiutarsi di mangiare davanti ad altre persone

Nel frattempo, i sintomi fisici comuni della diabulimia includono:

  1. Interrompi le mestruazioni
  2. Battito irregolare
  3. Nausea o vomito
  4. minzione frequente
  5. Infezione alla vescica
  6. Perdita di peso veloce
  7. Pelle o capelli secchi
  8. Visione offuscata
  9. Risultati della glicemia alta al test A1C e
  10. Sintomi di disidratazione cronica.

Leggi anche: È obbligatorio sapere, questa è una fila di farmaci per il diabete e i loro effetti collaterali

Possibili effetti sulla salute

Gli effetti della diabulimia rientrano nella categoria delle complicazioni mediche pericolose.

Questo perché i diabetici possono sperimentare alcuni dei seguenti disturbi fisici, a causa delle frequenti restrizioni all'insulina.

  1. Perdita di tessuto muscolare
  2. Funzione del sistema immunitario ridotta
  3. Infezione batterica o fungina
  4. Danni oculari temporanei o permanenti
  5. Dolore, formicolio o intorpidimento degli arti
  6. Malattie croniche come malattie renali, epatiche e cardiache

Come affrontare la diabulimia

Lo scenario migliore per un paziente con diabete è vedere un endocrinologo, un nutrizionista esperto di diabete e disturbi alimentari.

Non solo, ha anche bisogno di consultare personale medico nel campo della salute mentale specializzato in disturbi alimentari.

Spesso è necessaria anche un'assistenza ospedaliera o ambulatoriale intensiva e di solito comporta cure mediche, consulenza nutrizionale e terapia. La terapia cognitivo comportamentale (CBT) è un intervento psicologico considerato abbastanza efficace per trattare la bulimia e disturbi alimentari simili.

Nella CBT, le persone con disturbi alimentari possono sfidare il loro pensiero distorto relativo all'immagine di sé, nonché sviluppare strategie comportamentali per affrontare i fattori scatenanti del loro disturbo alimentare.

Consulta i tuoi problemi di salute e la tua famiglia attraverso il servizio Good Doctor 24/7. I nostri partner medici sono pronti a fornire soluzioni. Dai, scarica l'applicazione Good Doctor qui!